Dragonballz Power

 

voi siete qui: drive index | fumetti | archivio speciali | Akira Toriyama

AKIRA TORIYAMA: SEMPLICITA', SIMPATIA E SUCCESSO

Chi non è rimasto colpito dalle prodezze di Goku, il famoso eroe di Dragonball dai poteri sovrannaturali o dalla simpatia di Arale, la più simpatica combina guai del Villaggio Pinguino? Bè, credo proprio nessuno perchè essi hanno accompagnato la nostra infanzia e ci accompagnano ancora adesso agli inizi di questo nuovo millennio. Insomma, questi anime, data la loro originalità, sono riusciti a varcare, insieme ai più nuovi ma anche più complessi anime (come l'apocalittico Evangelion o il più poetico Escaflowne) la soglia del nuovo secolo, risentendo però un po' della loro popolarità e dell'interesse da essi suscitati. Ma qual è il segreto che li ha resi così eterni e unici da iscriverli nella storia del manga? Ebbene, il segreto si trova nella mente del loro creatore, il famoso Akira Toriyama, che ha saputo trasmettere, con anni di duro lavoro, con amore e con il coraggio di andare avanti nonostante il suo ingresso nel mondo del fumetto non sia stato brillante, la semplicità e la simpatia ai suoi personaggi. Ma chi è Akira Toriyama, e soprattutto quali sono state le sue prime opere e le vicende più importanti della sua vita, che lo hanno portato nell'Olimpo dei più famosi Mangaka insieme a Osamu Tezuka? Conosciamolo meglio!

BIOGRAFIA DI AKIRA TORIYAMA: IL SUCCESSO DELLA SEMPLICITA'
Nome: Akira. Cognome: Toriyama (il cui significato uccello-montagna). Data di Nascita: 5 aprile 1955. Luogo di Nascita: Aichi, Giappone. Carattere: Allegro e simpatico, Akira è un tipo un po' pigrone che ama la trascuratezza e spesso ironizza questo lato del suo carattere nei manga che disegna, spesso caratterizzandosi come un robottino o un uccelino. Essendo nato in campagna e non in città è un grande amante della natura. I suoi soggetti preferiti fin da piccolo sono stati le automobili e i vari animaletti che popolano i campi. Professione: Nel 1974 si è laureato come disegnatore industriale presso una famosissima scuola di Tokio, poi è stato assunto da una ditta, ma ha lasciato il lavoro dopo pochi anni per dedicarsi alla professione di Mangaka, per la quale si sentiva più portato. Carriera: Ha iniziato a disegnare fumetti nel 1978 vincendo un concorso per giovani fumettisti con una storia autoconclusiva di 20 pagine intitolata Wonder Island. Ha raggiunto il successo pubblicando Dr. Slump e Arale su Shonen Jump nel 1979 e nel 1984 è salito nell'Olimpo dei più bravi e amati disegnatori con la saga di Dragon Ball, che lo ha accompagnato per ben dodici anni e con cui ha maturato la sua tecnica sia grafica che narrativa. Recentemente ha pubblicato Kowa, una storiella di mostri per bambini che, purtroppo, non ha avuto molto successo. Ultimamente, con l'entrata in scena di nuovi anime come Lain, lo standard degli anime è cambiato e Akira sta perdendo qualche colpo. Chissà cosa ha in progetto di fare per riscattarsi... Per saperlo dovremo armarci di un po' di pazienza, ma quando ritornerà sarà un ritorno che lascerà sicuramente un segno nel grande firmamento dei migliori autori che hanno segnato la storia dei manga dell'ultimo secolo. Buona Fortuna Akira!

© 2000 - Alessandra “Saeko Takeda” Rossi - per gentile concessione dell'autore

  drive index | fumetti | archivio speciali
Copyright 1999-2004 Stefano Marzorati | a True Romance Production
scrivete a drive