voi siete qui: drive index> cinema > archivio recensioni >The Gift

scheda biografica di Sam Raimi

Il sito ufficiale de "Il pianeta della scimmie", di Tim Burton

THE GIFT (id.) Regia di Sam Raimi, con Cate Blanchett, Hilary Swank, Keanu Reeves, Greg Kinnear, Katie Holmes; Sceneggiatura: Billy Bob Thornton e Tom Epperson; montaggio: Bob Murawski e Arthur Coburn; musica: Christopher Young; produzione: Stati Uniti; anno: 2000; commento: ****

Una buona sceneggiatura (firmata da Billy Bob Thornton - già autore del precedente film di Raimi, Soldi sporchi - e Tom Epperson), ma ancor più una sapiente regia rendono questo thriller psicologico particolarmente esemplare. Raimi fa buon uso dell'ottimo cast di attori, prima fra tutti Cate Blanchett. Lei e il suo personaggio sono la chiave delle parti migliori di The Gift. Un personaggio costantemente sotto assedio dall'inizio alla fine, credibile e emozionante senza scadere nel melodrammatico.
Annie Wilson, rimasta vedova vive nella piccola cittadina di Brixton, in Georgia, sfruttando i suoi poteri di veggente per crescere e educare tre figli.
Annie possiede, infatti, un dono soprannaturale - ha frequenti visioni e legge il futuro tramite le carte, cosa questa che la rende agli occhi di molti suoi concittadini una specie di strega.
Brixton nasconde un cuore brulicante di male e malvagità e il dono di Annie la pone al centro di una drammatica vicenda, che viene innescata dall'omicidio di una giovane donna, Jessica. Non vi diciamo altro perché il film è tutto da scoprire. Dicevamo dell'ottimo cast... Splendida la Blanchett ma ugualmente convincenti anche i comprimari: Hilary Swank, Keanu Reeves, nell'insolito ruolo di un redneck bastardo e razzista, Giovanni Ribisi (Suburbia), Greg Kinnear e Katie Holmes. "La sceneggiatura e gli attori erano talmente validi - dice Raimi -che ho pensato che la cosa migliore da fare fosse starmene ai lati e lasciare che fossero loro a raccontare la storia. Ero molto attratto dalla storia di Thornton e di Epperson: avevano creato dei personaggi ricchi e reali e uno scenario della piccola città molto realistico e credibile. Il modo come la gente parla, pensa e i loro sentimenti. In qualche modo hanno dimostrato unl'abilità quasi magica nel tradurli in una sceneggiatura. I personaggi del film sono persone reali e se non li conosci personalmente, conosci però gente simile a loro, gente che sei certamente in grado di capire. Quando ho cominciato a leggere lo script, facevo fatica a staccarmente. Credevo che tutte queste cose fossero davvero possibili". Thornton ha dichiarato che il personaggio di Annie Wilson gli é stato ispirato da una figura reale, quella di sua madre.
Il montaggio di Bob Murawski e Arthur Coburn, fornisce un giusto numero di shock e sfrutta al meglio la bellezza tetra e un po' decadente del paesaggio rurale del profondo Sud degli Stati Uniti, la terra di Faulkner. Una non ordinaria storia di perversione, follia e omicidio che consigliamo caldamente.

© Stefano Marzorati





webmasters: stefano marzorati e grazia paternuosto | drive © stefano marzorati 1999-2004 | a true romance production

LA CARRIERA DI SAM RAIMI

23 ottobre 1959: nasce a Royal Oak, in Michigan. tardi anni '70: Raimi e gli amici Robert Tapert e Bruce Campbell fondano la Renaissance Pictures a Ferndale. 1982: The Evil Dead (La casa), scritto e diretto da Raimi, prodotto da Tapert e interpretato da Campbell, diventa un successo di culto al festival del cinema di Cannes e in patria.1987: Realizza Evil Dead 2 (La casa 2). 1990: Raimi dirige il suo primo film prodotto da un grosso studio, Darkman, che ottiene un buon successo di pubblico e di critica. 1995: Raimi esce dal ghetto dell'horror film con un bizzarro omaggio agli spaghetti Western, The Quick and the Dead, con Sharon Stone nella parte di una pistolera. 1998: Raimi ritorna al suo lato oscuro, realizzando A Simple Plan (Soldi sporchi). 1999: Realizza For Love of the Game, con Kevin Costner nella parte di un giocatore di baseball in declino. 2000: Dirige The Gift. 2001: A Raimi viene affidata la regia del kolossal "Spider-Man", con protagonista Tobey Maguire e un budget di 80 milioni di dollari. E' previsto un anno di postproduzione solo per gli effetti speciali.