torna a libri: indice
Grosseto, 15 novembre 2002 - Comunicato stampa

LA MAGIA DELLE STORIE DI CINEMA: L'EFFETTO SPECIALE DI UNA BELLA STORIA
TORNA IL FESTIVAL DEDICATO ALLA SCENEGGIATURA SCRIVOCORTO, STORIE ANIMATE E I DUE CONCORSI PER LUNGOMETRAGGI E CORTOMETRAGGI IN QUATTRO GIORNATE DEDICATE AL CINEMA DI CASA NOSTRA. DAL 20 AL 24 NOVEMBRE A MASSA MARITTIMA, FOLLONICA E GROSSETO.

Pare proprio un momento magico per il cinema nella provincia di Grosseto. In questi giorni esce il primo lungometraggio di Francesco Falaschi (Emma sono io), proprio mentre stesso Falaschi e Alessio Brizzi stanno tirando le somme del festival dedicato alla sceneggiatura che organizzano ormai da undici anni.
Dal 20 al 24 novembre, tra Massa Marittima, Follonica e Grosseto saranno di nuovo in gara i migliori film della stagione per il premio Mi piace la storia! grazie a Storie di cinema che da anni accompagna i cinefili in questo viaggio tutto italiano nella cinematografia delle storie raccontate da autori spesso alla loro opera prima. Quelle storie che fanno grandi i piccoli film, che ne celebrano la ricchezza nonostante si dibatta tanto sullo stato di salute precario del cinema italiano. Questo festival ci ha insegnato che basta sapersi guardare intorno, cercare tra le righe, per comprendere che di storie raccontate o da raccontare ce ne sono in circolazione con gli intrecci, la costruzione dei personaggi, la magia delle idee. E un'altra magia forse è proprio quella di dare loro uno spazio premiando dei film, in potenza o in atto, proprio l'anima cioè quell'elaborazione scritta troppo spesso dimenticata perchè sopraffatta da assurde logiche per le quali il valore e la bellezza di un film si trovano a fare i conti (nel vero senso della parola) con il botteghino.
Ma proprio questa esperienza ha saputo dimostrare il contrario e cioè che i bei film sono spesso quelli sorretti da una solida sceneggiatura e che il pubblico sa rispondere in modo positivo ai richiami del buon cinema anche senza effetti speciali. E infatti allíinterno di Storie di cinema, gli unici effetti speciali sono proprio quelli legati alla scrittura cinematografica, al saper raccontare una bella storia.
Quest'anno il festival appare ridimensionato nelle date e nel numero di opere presentate. Si inizia a Massa Marittima (cinema Mazzini) il 20 novembre con l'opera prima di Federica Pontremoli. Quorei ci introduce col tono della commedia surreale in un universo femminile dove le esistenze di tre donne si intrecciano nel momento in cui stanno per diventare madri in un percorso anche sofferente ma sempre filtrato dall'ironia, dagli imprevisti, dalle coincidenze.
Il 21 novembre il cinema italiano parla al pubblico di Follonica (cinema Astra). Protagonisti i due registi Spiro Scimone e Francesco Sframeli che presentano il loro Due amici già vincitore del premio opera prima alla Mostra del Cinema di Venezia. La storia tratta da un lavoro teatrale, èè spiegata già nel titolo, nell'unione che lega i due protagonisti, un'amicizia silenziosa che si esprimerà in tutta la sua forza in seguito ad eventi inaspettati.
Si ritorna a Massa Marittima il 22 novembre con ìIncantesimo napoletanoî di Paolo Genovese e Luca Miniero. Qui la storia di una bambina napoletana che parla il milanese e ama il panettone anzichÈ la pastiera sarà al centro di una serie di sconvolgimenti familiari ed i due registi, da abili pubblicitari, sapranno sicuramente coinvolgere il pubblico parlando del loro primo lungometraggio.
E infine le ultime due giornate a Grosseto allo storico Teatro degli Industri. Qui un appuntamento in più: quello del pomeriggio con le Storie animate per i più piccoli che saranno accompagnati alla visione anche da schede sui film presentati. I film scelti per questa edizione delle Storie animate sono Principi e principesse di Michel Ochelot (sabato 23 novembre) e La freccia azzurra di Enzo D'Alò (domenica 24 novembre).
Per i lungometraggi in concorso, doppio appuntamento sabato 23 novembre con Non è giusto di Antonietta De Lillo, storia di solitudini napoletane di due ragazzini in età adolescenziale e Paz! di Renato De Maria, omaggio al non dimenticato fumettista Andrea Pazienza.
Domenica invece ultimo film in concorso è Velocità massima del bravo documentarista Daniele Vicari che ci porta nel mondo delle corse clandestine consumate nelle vie della capitale.
Ogni lungometraggio sarà presentato come da regolamento del festival dagli autori e inoltre sarà affiancato da un cortometraggio la cui selezione è stata affidata a Vincenzo Scuccimarra.
Domenica 24 novembre è anche serata di premiazioni con i vincitori del premio Mi piace la storia! (per il miglior lungometraggio 2000 euro, per il corto 500) e di Scrivocorto (500 euro), il concorso per soggetti di cortometraggi organizzato in collaborazione con la Provincia di Grosseto, che ha visto la partecipazione di 328 elaborati a dimostrazione ancora una volta che le idee per fare cinema non mancano.
Il festival Storie di cinema è realizzato dall'Associazione Nickelodeon con il contributo di Regione Toscana, Provincia di Grosseto, Comuni di Grosseto, Massa Marittima e Follonica, Banca della Maremma - Credito Cooperativo Grosseto.
Per informazioni: Associazione Nickelodeon via Bolzano, 12-a - Grosseto tel e fax 0564-24188
e.mail: storiedicinema@libero.it
sito internet

torna a aggiornamenti