voi siete qui: drive index > cinema > archivio recensioni > Sade

RECENSIONI NOVITA'/MAGGIO 2001

 

SADE (id.), regia di Benoit Jacquot, con Daniel Auteuil, Marianne Denicourt, Jeanne Balibar, Gregoire Colin. Anno: 2000; Nazione: Francia commento: **1/2

Francia, 1794. La Rivoluzione francese si è trasformata in Terrore. Il puritano Robespierre vede nel cinquantenne Marchese de Sade un pericoloso nemico, altamente immorale, e per questo decreta il suo internamento in una clinica fuori Parigi. Dal canto suo, all'aristocratico libertino, ormai povero in canna, la clinica Picpus appare come un albergo di lusso e tra I suoi ospiti troverà la sua prossima preda. Il regista Jacquot (Storia di donne, Marianne, Le Septieme ciel) evita intenzionalmente il film biografico per concentrarsi sullo spaccato di un breve periodo della vita di Sade.
Il centro dell'interesse è il pensiero dell'uomo, non la sua vita. "Il passato mi incoraggia, il presente mi stimola, ho poca paura del futuro"; questa massima di Sade - citata nel film - racchiude lo spirito del personaggio, sempre teso alla ricerca di nuove e forti emozioni, vivendo intensamente ogni istante. Daniel Auteuil - nel ruolo del marchese - è bravo e misurato, anche se non convincente fino in fondo. "Sade" finisce per essere un'opera di elegante fattura ma piuttosto didascalico; pur ben diretto e recitato, al film manca un pò di anima.

© Marco Ferrari - per gentile concessione dell'autore

webmasters: stefano marzorati e grazia paternuosto - drive © stefano marzorati 1999-2003 - a true romance production