CienaCinema/archivio recensioni  


voi siete qui:
drive index | cinema | archivio recensioni | Cuore di vetro

CUORE DI VETRO (Herz aus Glas) Werner Herzog Josef Bierbichler, Clemens Scheitz, Sonja Skiba GER1976 DiFilm III1/2

Girato da Herzog dopo il suo viaggio scaramantico a piedi da Monaco a Parigi per salvare la sua amica e collaboratrice Lotte Eisner, gravemente ammalata. Il film, ambientato tra i monti della Baviera, che ispirarono il regista durante il suo viaggio, colloca l'azione in un piccolo villaggio ai primi dell'Ottocento: la vetreria locale e' ferma perche' e' morto il mugnaio che conosceva il segreto della lavorazione del vetro color rubino. Il padrone della vetreria chiede aiuto al pastore-profeta Hias ma, non trovando soluzione alcuna, si illude di rinvenire il segreto nel sangue e compie un sacrificio umano. La folla inferocita lo incarcera insieme ad Hias che aveva predetto la distruzione della fabbrica. Hias riesce a fuggire ed ha una visione dialcuni uomini che cercano di scoprire il fine ultimo della vita sulla terra.
Questa è a grandi linee la trama di un film che va considerato, insieme al precedente Fata Morgana, più che altro come un saggio stilistico sperimentale. Infatti Herzog, piu' che alla trama in se', pone attenzione sulle singole sequenze, sulla descrizione dei personaggi e sull'esposizione di alcune sue riflessioni personali mediante citazioni. Tutto questo evidentemente lascia spazio all' interpretazioni più disparate, che pero' non contrastano con l'obiettivo del regista che e' quello di esprimere di getto i pensieri piu' profondi, come il poeta che compone una poesia su ispirazione. La fotografia in chiaroscuri di Schmidt-Reitwein - collaboratore della maggior parte dei film di Herzog - e' molto bella e funge da cornice alla recitazione "ipnotica" di tutto il cast. Pare infatti che Herzog abbia fatto lavorare tutti gli interpreti, ad eccezione del protagonista J. Bierbichler, sotto ipnosi, per ricercare un nuovo tipo di recitazione che ricreasse un'atmosfera onirica.

 

© Marco Ferrari - per gentile concessione dell'autore


drive index | cinema | archivio recensioni
Copyright 1999-2009 Stefano Marzorati | a True Romance Production
scrivete a
drive