cinema recensioni
 




la maledizione della prima luna



Il sito ufficiale del film

 
voi siete qui: drive index | cinema | La Maledizione della Prima Luna

LA MALEDIZIONE DELLA PRIMA LUNA (Pirates of the Caribbean: The Curse of the Black Pearl) Regia: Gore Verbinski; Cast:  Johnny Depp, Orlando Bloom, Ben Wilson, Geoffrey Rush, Keira Knightley, Jonathan Pryce, Lee Arenberg, Brye Cooper; Produzione:  Jerry Bruckheimer; Distribuzione:  Buena Vista Nazione:  Usa; Anno:  2003; Durata:  143'

E mr. Disney tornò in pompa magna. Questa è la prima impressione che si ricava da un film d’avventura divertente e ben congeniato, buono per grandi e piccoli (ma davvero l’hanno vietato ai minori di 14 in America?), che ricorda i tempi in cui la casa del topo sfornata avventure, commedie, spesso all’insegna della sperimentazione (vedi Tron o The Black Hole), ritrovando tra i suoi possedimenti il cospicuo deposito di Paperone..
Le dosi di spettacolarità, avventura, divertimento e una punta di macabro (anche se molto addolcito e stemperato d’ironia, qualche piccolo brivido non manca) sono dosate con grazia e il regista dell’inquietante “The Ring”, Gore Verbinski, dimostra buonissime capacità anche al lavoro su tutt’altro genere. Una masnada di effetti speciali si associa a quelle piratesche, ma non ruba la scena ad una trama che, per quanto classica, intrattiene degnamente. E Johnny Depp ha la capacità di rubare la scena persino agli effetti speciali, con una recitazione e un personaggio esilarante e carismatico. Geoffrey Rush e Orlando Bloom tengono il passo, rimanendo comunque su un gradino leggermendete inferiore. Certo, luoghi comuni e cliché da leggende e storie marinaresche si sprecano, ma l’amalgama non lascia amari in bocca o non dà l’impressione di buggerature o sofisticazioni, insomma, il cocktail è buono. Un po’ di Douglas Fairbanks ed Errol Flynn, un po’ di Salgari, una spruzzata di ghost story (quasi quasi una strizzatina d’occhi a Carpenter) e vi ritroverete adolescenti e ridanciani per circa un paio d’ore, e forse vi verrà persino voglia di tirar fuori una vecchia benda nel cesto dei giocattoli, o metterla sull’occhio di vostro figlio e lanciarvi all’arrembaggio del lettone, o di ripescare qualche vecchio romanzo o qualche vecchio film.
Volevano riportare in auge i pirati? (anche se per il “nobile” intento di rinverdire l’interesse per l’attrazione Pirates of the Caribbean, che è poi il titolo originale del film, nei vari Disneyworld..). per restare a tema: dannazione, ci sono riusciti!

© Paolo Ferrara 2003 - per gentile concessione dell'autore

  drive index | cinema | archivio recensioni
Copyright 1999-2010 Stefano Marzorati | a True Romance Production
scrivete a drive