voi siete qui: drive index > the rock and horror encyclopedia > indice delle schede > P > Petra
 

Mappa

Introduzione

La bellezza del diavolo, di Gianfranco Manfredi

Teenage Death Songs e altre storie di ordinaria dannazione

Indice alfabetico delle schede dei gruppi e degli artisti presenti nella Rockand Horror Encyclopedia

Discografie

Links

Bibliografia

P
PETRA

La formazione di rock cristiano più longeva in assoluto. Sono in attività dal 1972. Dopo la fuoriuscita del loro leader carismatico, Greg X Voltz, avvenuta nel 1990, i Petra riprendono il discorso interrotto con Unseen Power (1991). John Schlitt pilota con la sua voce il sound pomposo e policromo del gruppo, che conserva la fortissima immagine positiva degli esordi. Who's on the Lord Side, marcata da una inconfondibile impronta gospel, è una canzone scritta dal reverendo Timothy Wright, e assieme a pezzi come Prayer (dove Schlitt ringrazia Dio per averlo salvato dall'abuso di cocaina), King of Kings e Road to Zion si inserisce in un repertorio di veri e propri inni al Signore. Nei concerti, aperti da cori celestiali, i Petra sono soliti, tra un brano e l'altro, tenere al pubblico dei brevi sermoni di carattere religioso, dispensati dal tastierista John Lawry con l'aiuto del chitarrista Bob Hartman.

Formazione: John Schlitt: v / Bob Hartman: ch / John Lawry: tast / Ronny Cates: bs / Louie Weaver: bt

Discografia selezionata:Petra (Myrrh), 1974; Never Say Die (Starsong), 1981; Captured in Time and Space (Kingsway), 1983; This Means War (Starsong), 1987; Petra Praise, The Rock Cries Out (Starsong), 1990; Beyond Belief (A&M), 1990; Unseen Power (Dayspring), 1992
PIGFACE

Ensemble formato da membri dei Ministry, da ex Killing Joke e da componenti dei Revolting Cocks e degli Skynny Puppy. I Pigface sono un'altra faccia del terrorismo sonoro espresso dalla scena degli anni Novanta. Il terzo album del gruppo, Fook (1992), mostra in copertina feti mummificati e mostruosi, un'immagine che ben si accoppia alla dimensione teratologica del loro sound ibrido e mutante.

Discografia selezionata:Fook (Devotion), 1992; Gub (MFN), 1992
PITCH SHIFTER

Tra i primi predicatori del nuovo verbo del grind industriale. La loro musica segue tutti i clichés del genere: voce in stile gorgogliante, drumming elettronico, ritmi ed atmosfere alienate e alienanti. Le loro strategie sonore tendono a creare nell'ascoltatore un snso di deprivazione e di saturazione neurale, e si ritrovano in tutta la loro gelida crudezza nei due album finora realizzati dalla formazione, Industrial e Submit. Ovviamente gli ispiratori della band vanno cercati nei moderni cenobiti dell'industrial, ovvero Ministry (v.), Treponem Pal (v.), Head of David e Revolting Cocks.

Discografia: Industrial (Earache), 1991; Submit (Earache), 1992
POSSESSED

Mitica formazione di black metal degli anni Ottanta. Hanno all'attivo capitoli come Seven Churches (1985) e Beyond the Gates (1986), opere che hanno ispirato molte attuali band di death metal. Brani come Pentagram, Exorcist, Death Metal, Restless Dead, Beast of the Apocalypse e Burning in Hell resteranno a lungo impressi nella memoria dei death metallers.

Formazione: Jeff Becerra: v, bs / Mike Torrao: ch / Larry Lalonde: ch / Mike Sus: bt

Discografia: Seven Churches (Combat), 1985; Beyond the Gates (Combat), 1986; The Eyes of Horror (Combat), 1987, mini lp;
PROFANATICA

Newyorkesi, provengono dall'underground più oscuro della Grande Mela e presentano notevoli assonanze con gli scandinavi Dark Throne (v.). Caratterizzati da un look che richiama alla memoria nomi come Kiss e King Diamond, hanno inciso nel 1992 un cd a metà con i Masacre (v.), gruppo di Medellin, Colombia.

Discografia: Split (Osmose), 1992, cd
PROPHETS OF DOOM

Roccioso gruppo danese, formatosi nel lontano 1984. I "profeti dell'oscuro destino" hanno realizzato quattro demotape e due album, in cui il loro sound si avvale di una base ritmica molto potente e dinamica, e della voce alquanto teatrale di Torben Askholm.

Discografia: Access to Wisdom (Metalworks), 1989; Resurrection Complete (Metalworks), 1992
PSYCHOSIS

Gruppo del New Jersey autore di una musica in puro stile death metal con riferimenti ai Morbid Angel e che esplora tematiche prettamente horror e gore.

Discografia: My Private Hell (Usa Infest), 1992, ep
PUNGENT STENCH

Terzetto viennese che sembra detestare l'iconografia classica delle death metal bands, quell'universo simbolico visuale fatto di pentagrammi e croci rovesciate. Insieme ai connazionali Disharmonic Orchestra (v.) rappresentano la schiera d'avanguardia del death metal europeo, e si mostrano in grado di affrontare nuovi territori sonori con l'ausilio di liriche ironiche, sarcastiche e ciniche. Nati nel 1988, i tre austriaci hanno sempre considerato il death semplicemente come base di partenza per le loro ricerche sonore. Esordiscono nel 1989 con la Nuclear Blast comparendo in uno split album in compagnia degli amici della Disharmonic Orchestra. Poco prima dell'uscita del loro primo album ufficiale, ovvero For God Your Soul... For Me Your Flesh, esce un singolo promozionale che li vede assieme ai Benediction (v.) con il pezzo Blood, Pus and Castric Juice. Il loro secondo lavoro, Been Caught Buttering (1991), colpisce l'attenzione con l'immagine fortemente shockante della copertina: due teste mummificate unite in un appassionato bacio.

Formazione: Martin: ch / Jacek: bs / Alex: bt

Discografia: For God Your Soul... For Me Your Flesh (Nuclear Blast), 1990; Been Caught Buttering (Nuclear Blast), 1991
pagina successiva > Q > Queensryche - precedente> P > Painkiller

The Rock and Horror Encyclopedia © Stefano Marzorati 1999/2010 - webmasters: stefano marzorati e grazia paternuosto | drive © stefano marzorati 1999-2010 | a true romance production