voi siete qui: drive index> cinema> archivio recensioni > Le nozze

le nozze

 

LE NOZZE (Svadba) di Pavel Lounguine, con Marat Basharov, Mariya Mironova, Andrei Panin, Aleksandr Semchev, Vladimir Simonov; produzione: Francia, Russia; anno: 2000; distribuzione: Lucky Red; commento: ***

Profonda provincia russa, a centinaia di chilomentri da Mosca. La fine del socialismo reale ha devastato qualsiasi scala di valori, regole e norme comportamentali. Gli abitanti vivono in una specie di microcosmo autarchico dove l'arte di arrangiarsi deventa stile di vita dominante, la mafia russa impera e Mosca viene vista come la capitale del Bengodi, il miraggio al quale tendere per vedere realizzzati sogni e ambizioni. Tania, ragazza di grandi ambizioni con un altrettanto grande bagaglio di sogni realizzati e infranti, ritorna nel villaggio natio decisa a sposare Michka, un ruspante ragazzotto del luogo da sempre innamorato di lei. Ma dietro la sua scelta ci sono molte veritý nascoste.
Girato nello stile esuberante e spumeggiante, tipico della nuova cinematografia balcanica, dallo slavo Emir Kusturica al lituano Bakhtiar Khudojnazarov (Luna Papa), l'ultimo film del russo Lounguine (Luna Park, Taxi Blues) si apprezza soprattutto per il ritratto sociale che fornisce sulla vita di provincia sovietica: una serie di pennellate a tinte forti sul caos, la corruzione e le difficoltý del viver quotidiano in un ambiente sempre pi˜ duro, una Russia bucolica e alcolica.
Per contro, gli aspetti folcloristici - in particolare la lunga parte sulla festa di nozze - risultano a tratti eccessivi e stucchevoli, con minore originalitý rispetto ai colleghi precursori del genere.
Nell'ampia panoramica di personaggi e interpreti, ricordiamo con simpatia Aleksandr Semchev e Vladimir Simonov, nei rispettivi ruoli dell'uomo di punta della mafia russa e del commissario di polizia.

© Marco Ferrari - per gentile concessione dell'autore

webmasters: stefano marzorati e grazia paternuosto - drive© stefano marzorati 1999-2004 - a true romance production