voi siete qui: drive index > the rock and horror encyclopedia > indice delle schede > N > Nine Inch Nails
 

Mappa della Rock and Horror Encyclopedia

Introduzione

La bellezza del diavolo, di Gianfranco Manfredi

Teenage Death Songs e altre storie di ordinaria dannazione

Indice alfabetico delle schede dei gruppi e degli artisti presenti nella Rock and Horror Encyclopedia

Discografie

Links

Bibliografia

N
NINE INCH NAILS

Guidati da un bizzarro personaggio, Trent Reznor, hanno trionfato alla prima edizione del Lollapalooza Festival creato da Perry Farrell dei Jane's Addiction. Reznor ha appena acquistato una nuova casa a Los Angeles, quella appartenuta a Sharon Tate, in cui l'attrice viveva fino al momento in cui venne trucidata dalla Family di Charles Manson sul finire degli anni Sessanta. ll nuovo disco della formazione, il mini lp Broken (1992), è il seguito logico del precedente Pretty Hate Machine e prelude all'incisione del secondo album, che verrà registrato utilizzando come studio proprio la funesta magione appena acquistata. Attraverso sei brani di grande potenza, il disco mostra una one man band elettronica che sembra perfettamente in grado di ereditare gli ansiti e l'energia di certo ribellismo rock sguaiato e decadente. Se Henry Rollins, personaggio con non poche parentele con Reznor, fosse trasportato in qualche epoca futura da incubo, dove le macchine governano il mondo, allora probabilmente farebbe una musica come quella dei Nine Inch Nails...

Discografia: Pretty Hate Machine (Interscope), 1991; Broken (Interscope), 1992, mini lp
NOCTURNUS

La risposta del death metal ai Rush. I Nocturnus sono un gruppo della Florida ossessionato da tematiche fantascientifiche e horror. Un sestetto che fonde riffs ultraheavy a tastiere sinistre e campionamenti, e che cita Isaac Asimov e Aleister Crowley tra le sue principali influenze. Fondati dal cantante e batterista Mike Browning, ex membro fondatore dei Morbid Angel (v.) e degli Incubus (autori di un ep a tiratura limitata, 666 copie! - intitolato God Died on His Knees), e dal tastierista Louis Panzer, i Nocturnus appaiono sulla scena con il demo The Science of Horror e, grazie alle buone recensioni ottenute, vengono subito messi sotto contratto dalla britannica Earache. Il primo disco uscito sotto l'egida dei promotori del fenomeno grindcore, The Key (1991), propone un thrash metal pieno di barocchismi, tecnico e progressivo che conserva intatto un bizzarro spirito gotico. La presenza alle tastiere di Panzer si rivela subito come uno dei punti di forza dello stile del gruppo. Il secondo lato dell'album contiene una concept story, in cui si racconta la vicenda di un satanista del futuro che, compiendo un viaggio nel tempo, torna all' anno zero per uccidere Cristo. Il racconto si dipana attraverso una serie di canzoni strettamente collegate, come i paragrafi di un libro. In Before Christ After Death, il protagonista immagina un mondo senza l'avvento del Messia; in Andromeda Strain lotta per la sopravvivenza in un mondo decimato da un'epidemia creata dagli scienziati, rifugiandosi in una caverna. Dopo l'assalto alieno a una Terra ormai semidistrutta e vulnerabile (Droid Sector), I'eroe cattura fortunosamente un androide e, tramite il suo patrimonio di informazioni scopre la "chiave", ovvero i segreti tecnologici che fanno funzionare la macchina del tempo. Nel finale, riesce a mettere in atto il suo folle progetto, diventa il nuovo Messia e assume il comando di un impero che si estende su tutto il Mediterraneo (Empire of the Sands). "La storia del disco non ha alcuna implicazione religiosa", dichiara Browning. "Non sono in alcun modo un satanista. La religione è una questione molto personale ed ognuno ha il diritto di credere in ciò che vuole. Comunque della religione satanica non condivido l'aspetto aggressivo mostrato dalla sua filosofia di vita". Il secondo album, Threshold (1992), risulta sorprendentemente eccentrico e sposta l'attenzione dei testi dall'orrore futuribile di The Key alla fantascienza pura, proponendo all'ascoltatore una formula altrettanto complessa quanto quella del primo album e non facilmente assimilabile perché fuori degli schemi convenzionali. Nonostante, quindi, il connubio death/ fantascienza fosse già stato inventato alcuni anni fa dai Voivod (v.) con dischi come Rrraooaaurrr e Killing Technology, i Nocturnus sono in grado di aggiungere nuovi aspetti a questo affascinante esperimento di contaminazione. In Threshold, dunque, la fantascienza prende il sopravvento, animando un altro concept album in cui si narra di personaggi che cercano di dominare l'ambiente attraverso il controllo del clima, il voodoo o le azioni militari. La tematica riprende così certi accenti presenti in The Key, ovvero quelli della conquista del controllo e del dominio. Tra i brani si segnalano Altered Reality, la storia di un uomo che cade in una dimensione parallela, e Nocturne in B Minor, il primo brano strumentale nella storia del gruppo. La formazione ha subito recentemente qualche cambiamento, a causa dell'abbandono del bassista James O'Sullivan, che è stato rimpiazzato da Emo Mowery, e dell'entrata di un nuovo cantante, Dan Izzo. Attualmente Browning e Panzer (che è tra l'altro un accanito lettore di "National Geographic" e di "Astronomy") stanno preparando i brani per il prossimo disco, seguendo l'ispirazione di sempre: Paranormal States parlerà di fantasmi e di energia psichica; Monster Island sarà dedicata a Godzilla e The Invertebrate Plague, protagonisti gli insetti, si ispirerà all'originale film documentario degli anni Settanta, The Hellstrom Chronicles.

Formazione: Dan Izzo: v / Louis Panzer: tast / Mike Davies: ch / Sean McNenney: ch / Emo Mowery: bs / Mike Browning: bt, v

Discografia: The Key (Earache), 1991; Threshold (Earache), 1992
NOVELLA

Terzetto di rock cristiano proveniente dal Tennessee, capitanato da Jonathan Pagano. Autori di un rock melodico, sulla falsariga di gruppi come White Cross (v.), Bloodgood (v.) e Angelica, i Novella risultano però più originali, negli spunti offerti, rispetto ai loro colleghi di "corrente".

Formazione: Jonathan Pagano: v, ch, tast / Jon Spinola: bs / Adam Gibson: bt

Discografia: Liquid Earth (Starsong), 1991; One Big Sky (Starsong), 1992
NUCLEAR ASSAULT

Classici del thrash più devastante, come Radiation Sickness, Hang the Pope, After the Holocaust, Stranded in Hell, Critical Mass e Torture Tactics compongono il repertorio di questa leggendaria band nata a New York nel 1983 per opera del bassista Dan Lilker, ex Anthrax, e del cantante John Connelly. Grazie alle accoglienze positive ricevute da pubblico e critica, il gruppo è passato in breve tempo dallo status di garage band a quello di realtà influente di tutto il genere thrash. Riffs sputafuoco e un conciso senso di direzione hanno guidato la formazione attraverso una serie di incandescenti prove su vinile (dall'esordio di Game Over, 1986, all'ultimo Out of Order). Sono tornati recentemente all'attenzione con l'album registrato dal vivo Live at Hammersmith Odeon.

Formazione: John Connelly: v, ch / Anthony Bramante: ch / Dan Lilker: bs / Glenn Evans: bt

Discografia: Game Over (Combat), 1986; The Plague (Combat), 1987, mini lp; Survive (Relativity), 1988; Handle with Care (Relativity), 1989; Out of Order (Relativity), 1991; Live at Hammersmith Odeon (Roadrunner), 1992; Something Wicked (IRS), 1993
NUCLEAR DEATH

Un nuovo oggetto malefico offerto dall'ormai vasto catalogo dell'estremismo rumoristico, insieme a Nausea, Sexorcist, Gore, Beyond, Necropsy e Impetigo. La "morte nucleare" esordisce nel 1992 con un mini lp che, simile a un cancro maligno, dichiara una vera e propria guerra ai tessuti musicali consueti. For Our Dead, l'ultima fatica di questo spaventoso terzetto statunitense, svolge dunque ributtanti immagini orrorifi-che e si nutre delle malsane atmosfere di The Third Antichrist, The Corpse Tree e della conclusiva beffarda omelia di The Church of Evil Minds of Splatterday Saints.

Discografia selezionata: Carrion From Worm (Wild Rags), 1991; For Our Dead (Wild Rags), 1992, mini lp

pagina successiva > O > Obituary - precedente > N > Naked City

The Rock and Horror Encyclopedia © Stefano Marzorati 1999/2010 - webmasters: stefano marzorati e grazia paternuosto | drive © stefano marzorati 1999-2010 | a true romance production

Nine Inch Nails

w w w.n i n.n e t - notizie, magazine, archivio di testi e foto

A Warm Place news, foto real audio, realvideo, cover art e links