+ introduzione
   + la bellezza del diavolo
   + teenage death songs

   + articoli
   + discografie
   + bibliografie
   +
links



   +
Monster Magnet: official web site
   +
A tribute to Monster Magnet
   + Morbid Angel: official web site
   + Angemorbide

 

 
 + The Gothic Milieu
   +
  BNR Metal Pages



   + Celtic Frost: recensioni



 
voi siete qui: drive index > R&H encyclopedia > indice delle schede > M > Monster Magnet
M

MONSTER MAGNET
La title track di Spine of God (1992) è stata registrata allo Spahn Ranch, dimora di Charles Manson e della sua "famiglia" durante l'infame estate del 1969.

Discografia: Spine of God (Glitterhouse), 1992; Superjudge (A&M), 1993; Dopes to Infinity (A&M), 1995; Powertrip (A&M), 1998

MORBID ANGEL
Quartetto proveniente da Tampa, Florida. Altars of Madness (1989), il loro primo album, è diventato una sorta di Bibbia per i gruppi death che seguiranno, ispirati dalla morbosa brutalità di brani come Visions from the Darkside, Chapel of Ghouls, Maze of Torment e Bleed for the Devil. Le anime del gruppo sono i chitarristi Trey Azagtoth e Richard Brunelle. Azagtoth, fino a qualche anno fa, godeva di una fama piuttosto discutibile: raccontava di essere in realtà un vampiro vecchio di trecento anni. E spesso sul palco andava soggetto ad atti di autolesionismo come il morsicarsi e succhiare il proprio sangue dalle ferite davanti a un pubblico allibito. Cita come film preferito in assoluto il romeriano Day of The Dead e tra le letture più frequentate Lovecraft, il Necronomicon e la Bibbia Satanica. Il successivo Blessed are the Sick (1991) ha una splendida cover che riproduce il quadro Les Tresors de Satan, del belga J. Delville (1867-1952). Registrato al mitico Morrisound Studio di Tampa, contiene brani come Unholy Blasphemies, The Ancient Ones, Abominations, Day of Suffering, Fall From Grace e Doomsday Celebration, introdotti da brevi aperture orchestrali, con cori da chiesa, organi, fiati, chitarra classica, flauto. Piccoli frammenti di quiete, insomma, nel mare violentissimo del suono proposto dal gruppo. Autori di testi oscuri e, talvolta, demoniaci, i Morbid Angel sono comunque molto lontani dall'esaltazione fanatica dei Deicide e coltivano con compiaciuta soddisfazione un'estetica decadente e morbosa: "Usiamo l'oscuro, la parte più buia della natura che pochi conoscono ed hanno esplorato. Il messaggio del nostro gruppo è quello di resistere a ogni oppressione e fare quello che si ritiene più giusto per se stessi". La voce rauca di David Vincent si scaglia spesso contro i problemi sociali con un occhio di riguardo, in particolare, verso l'ipocrisia religiosa.

Formazione:David Vincent: v, bs / Trey Azagtoth: ch, v / Richard Brunelle: ch, v / Pete Sandoval: bt
Discografia:
Altars of Madness (Earache), 1989; Blessed are the Sick (Earache), 1991; Abominations of Desolation (Earache), 1991; Covenant (Earache), 1992; Domination (Earache), 1995; Entangled in Chaos (Earache), 1996, live; Formulas Fatal to the Flesh (Earache), 1998


MORPHEUS
Formazione di New York con uno stile musicale che ricorda i vecchi Possessed e i primi Death, hanno esordito con un doppio ep ricco di testi dedicati prevalentemente a torture, putrefazioni, deformazioni e mutilazioni. Un disco insolito, con un artwork di copertina realizzato dalla Malibu Comics.

Discografia:Adipocere (Seraphic Decay), 1992, ep doppio

pagina successiva > M > Mortal Sin - precedente > M > Ministry

The Rock and Horror Encyclopedia © Stefano Marzorati 1999/2010 - webmasters: stefano marzorati e grazia paternuosto | drive © stefano marzorati 1999-2010 | a true romance production