+ introduzione
   + la bellezza del diavolo
   + teenage death songs

   + articoli
   + discografie
   + bibliografie
   +
links



   +
Messiah: testi
   +
Metal Church: testi
   + Metallica: official site
   +
Metallica: testi

 

    +
  Metal-rules.com







 
voi siete qui: drive index > R&H encyclopedia > indice delle schede > M > Messiah
M

MESSIAH
Gruppo svizzero. Il loro nuovo disco, Rotten Perish (1992), è un concept album, incentrato su una serie di personaggi, gente comune, posti di fronte ad esperienze estreme (la malattia) o definitive (la morte). Una sorta, dunque, di Totentanz moderna o di Antologia di Spoon River in chiave death che si apre con un brano molto dolce, Prelude - Act of Fate, in cui una voce di fanciullo introduce le quattro storie successive. Ogni storia raccontata gronda una nera e oleosa depressione, attraversata da una misantropia brutale. "Abbiamo deciso di scrivere un concept su individui con problemi e malattie psichiatriche. Ogni testo racconta della caduta di un individuo ed è ispirato da eventi reali, mentre i film rappresentano un modo per rilassarci, perché sappiamo che quanto viene raccontato non è reale. Trattandosi però di finzione, siamo convinti che debbano essere per forza particolarmente brutali. Ci piace molto quella roba psicotica sullo stile di La casa nera, Manhunter o Nekromantik". Qualunque sia la sua ispirazione Rotten Perish è una visione oscura e paurosa della mortalità dell'uomo.

Discografia: Psychomorphia, 1989; Choir of Horrors, 1991; Rotten Perish
(Noise Records), 1992; Underground, 1994

MESSIAH PROPHET
Formazione statunitense di rock cristiano, orientata su uno stile di carattere epico e doom.

Discografia:
Rock the Flock (Morade), 1984; Master of the Metal (Pure Metal), l986


METAL CHURCH
Fondata nel 1979 dal chitarrista Kurt Vanderhoof, "la chiesa del metallo" ha rappresentato una delle più belle realtà dell'heavy statunitense. Dopo l'esordio di Metal Church (1984), il gruppo viene scritturato dalla major Elektra, per la quale viene inciso il secondo lp, The Dark. Sempre più vicini a sonorità spoed, i Metal Church producono una serie di canzoni a fosche tinte, popolate di predatori notturni e di intuizioni maligne, come la title track, Psycho e Burial at Sea, accompagnate da una efficace copertina in stile minaccioso. Dopo l'abbandono, preannunciato già da tempo, di Wayne (che andrà a formare i Reverend) e dello stesso Vanderhoof, la band assume il cantante Mike Howe e il chitarrista John Marshall. Con questa nuova formazione viene prodotto il terzo album, Blessing in Disguise (1989), che nonostante la detezione di due personaggi di punta si mantiene a livelli molto dignitosi. The Human Factor (1991) segna il ritorno della band, ormai orfana di Kurt Vanderhoof, sostituito dal nuovo cantante Mike Howe. Il disco ce li restituisce potenti e devastanti come un tempo, con soluzioni ritmiche che creano ancora una volta quelle atmosfere cupe e dense di mistero che da sempre costituiscono un marchio consolidato del gruppo.

Discografia:Metal Church (Ground Zero), 1984; The Dark (Elektra), 1986; Blessing in Disguise (Elektra), 1989; The Human Factor (Epic), 1991; Hanging in the Balance (Blackheart), 1993; Live Album, 1998; Masterpeace (Nuclear Blast), 1999


METALLICA
Kill'em All (1983) trae forza, nei testi, da atmosfere in tono fantasy (Four Horsemen, Metal Militia, Phantom Lord) e belliche (Seek and Destroy era uno dei brani più ascoltati dai piloti da caccia Usa durante la guerra nel Golfo). Con Ride the Lightuing (l984) i Metallica si ispirano a cupi orrori lovecraftiani (la strumentale The Call of Ktalu), alla potente fascinazione macabra di un episodio della Bibbia, quello delle piaghe d'Egitto (Creeping Death), a umori di cronaca nera (Ride the Lightning, ovvero pensieri ed emozioni di un condannato alla sedia elettrica). Due anni dopo Master of Puppets esprime la visione di un gigantesco cimitero planetario, dove regna il sonno delle coscienze e il conformismo brutale del potere. La percezione dell'orrore diventa cosmica in brani come The Thing That Should Not Be, nel malessere mentale di Welcome Home (Sanitarium) e nella profonda minaccia contenuta in Leper Messiah. E l'orrore di una realtà senza senso, indecifrabile pervade prepotentemente lo splendido One, parabola di pacifismo spontaneo, senza forzature, ispirata al tremendo E Johnny prese il fucile di Dalton Trumbo. Utilizzando magnificamente un catalogo di immagini macabre e forti, la poetica del gruppo riesce a esprimere il disagio della civiltà occidentale, le inquietudini e lo smarrimento di tanta condizione giovanile. Sensazioni che si sposano perfettamente con il furore della loro musica.
Inquadrati in un'ottica, per così dire, storica, Hetfield e compagni sono tuttora l'esempio migliore delle capacità onnivore del metal, e del rock in generale, un medium espressivo dotato di potenzialità enormi.
L'ultimo album della formazione, Metallica (1992), offre a questo proposito una sincera testimonianza nella visione nera di The Unforgiven (con lo splendido video abbinato) e nella dimensione onirica di Enter Sandman, con un refrain greve di oscuri presagi di non risveglio. Infine, pochi sanno che Kirk Hammett è un grande appassionato di cinema orrorifico e, in particolare, un accanito collezionista di memorabilia, tra cui figure in resina e manifesti.

Formazione:James Hetfield: ch, v / Kirk Hammett: ch / Robert Trujillo : bs / Lars Ulrich: bt
Discografia: Kill'em All (Megaforce), 1983; Ride the Lightning (Megatorce), 1984; Master of Puppets (Elektra), 1986; ...And Justice For All (Elektra), 1988; Metallica (Elektra), 1991; Load (Mercury), 1996; Reload (Mercury), 1997; Garage Inc. (Polygram), 1998; S&M, 1999; St. Anger, 2003

pagina successiva > M > Meteors, The - precedente > M > Mekong Delta

The Rock and Horror Encyclopedia © Stefano Marzorati 1999/2010 - webmasters: stefano marzorati e grazia paternuosto | drive © stefano marzorati 1999-2010 | a true romance production