voi siete qui: drive index | fumetti | archivio speciali | Kappa Magazine: e sono cento!

KAPPA MAGAZINE: E SONO CENTO!...di Alessandra Saeko Rossi
I fumetti giapponesi e gli anime, che fino a pochi anni fa erano praticamente ignorati del nostro paese e purtroppo declassati come cartoni animati e fumetti per bambini e proprio per questo perseguiti crudelmente, in questo nuovo millennio stanno vivendo una nuova e brillante stagione grazie a quattrocoraggiosi ragazzi che, nel lontano 1995, decisero di andare incontro all'ignoto, variegato e meraviglioso universo giapponese fondando la Kappa S.R.L. e con essa il Kappa Magazine, la più famosa rivista di anime e manga d'Italia.

La loro avventura potrebbe essere paragonata a quella della famosa corazzata spaziale Yamato di Leiji Matusumoto in cui un coraggioso gruppo di terrestri decide di affrontare il cosmo per salvare la Terra. Il Kappa Magazine sarebbe la Yamato e i Kappa Boys, insieme a tutti i loro compagni d'avventura, sono l'equipaggio che decide di andare alla scoperta del cosmo per salvare il pianeta dei Manga e degli Anime insieme al popolo degli Otaku abitante sul pianeta Terra, dalle crudeltà del pianeta Mediaset che, con le sue armate di psicologi, formate da Vera Slepoj, famosa per aver inferto crudeli sofferenze e infamie alla povera Usagi (la nostrana Bunny) e da altre creature psico-mostruose, tortura crudelmente i suoi abitanti a scopo di lucro. Volete conoscere bene la storia della famosa Corazzata Kappa e quella del suo equipaggio? Bene, allora iniziamo questo favoloso viaggio alla scoperta di questa meravigliosa realtà.

La nascita della corazzata spazial-editoriale Kappa. La corazzata Kappa vide la luce nel lontano gennaio dell'anno spaziale 1995, grazie all'unione dell'esperienza di quattro coraggiosi eroi spazial-editoriali: Andrea Baricordi, Massimiliano De Giovanni, Andrea Pietroni e Barbara Rossi. Dal lontano anno spaziale 1989 hanno lavorato dapprima sulla corazzata bolognese Granata Press e poi, definitivamente, sulla corazzata spazial-editoriale perugina Star Comics. Grazie al loro grande coraggio hanno contribuito a far fiorire un settore, quello del fumetto italiano, nella loro patria, l'Italia, una piccola regione del pianeta Terra. In qualità di agenzia di servizi per le altre corazzate spazial-editoriali, la corazzata Kappa s.r.l. progetta, traduce, adatta, impagina e coordina i lavori dell'equipaggio spazial-redazionale di alcune corazzate spazial-editoriali italiane. Da poco più di un anno ha iniziato a produrre libri per le librerie terrestri, dando nuova vita al settore del fumetto italiano, poco sviluppato in quella piccola regione terrestre da cui provengono i nostri eroi. La maggiore cliente della Corazzata Kappa è la corazzata Star Comics per la quale realizza - dall'ideazione alla realizzazione finale - le testate spaziali da teletrasportare in tutte le edicole terrestri dell'Italia: Kappa Magazine, Storie di Kappa, Starlight, Neverland, Action, Mitico, Young, Techno, Dragon Ball, Sailor Moon, Game Over, Amici, Kappa Extra, e Ken il Guerriero, tutte dedicate al fumetto giapponese.

Per la stessa corazzata spazial-editrice (per cui lavorano dall' anno spaziale 1992) la Corazzata Kappa ha realizzato inoltre questi progetti: Mondo Naif, una miniserie a fumetti che ha fatto emergere nuovi autori italiani, Oltre la Porta, volume contenente quattro storie italiane disegnate da una famosa disegnatrice terrestre di nome Keiko Sakisaka proveniente dalla graziosa isola pacifica giapponese, ed Alis Plaudo, un episodio del celebre Lupin III, ambientato nella penisola italiana e scritto apposta per Kazuhiko “Monkey Punch” Kato, l'autore del personaggio di questa famosa serie terrestre giapponese.

L'equipaggio della Corazzata spazial-editoriale Kappa: Direttore Responsabile e Editoriale Giovanni Bovini; Progetto Editoriale, Grafico, Supervisione e Coordinamento Andrea Baricordi, Massimiliano De Giovanni, Andrea Pietroni, Barbara Rossi; Redazione Kappa: Andrea Accardi, Monica Carpino, Giovanni Mattioli, Nadia Maremmi, Andrea Renzoni, Marco Tamagnini, Serena Varani, Il Kappa Adattamento testi Andrea Baricordi; Redazione Star Comics: Maria Grazia Acacia, Marida Brunori, Emilia Mastropierro, Sergio Selvi

Biografia dei quattro astro-editori fondatori della Corazzata Kappa:

MASSIMILIANO DE GIOVANNI: Data di nascita: 7 agosto dell'anno spaziale 1970; Luogo di nascita: Bologna, Italia, Pianeta Terra; Abitante a: Bologna, Italia, Pianeta Terra.
Si è avvicinato al fumetto e alle meraviglie del suo universo nell'anno spaziale 1989 grazie alla Fanzine Mangazine. Nell'anno spaziale 1990 ha coordinato il settore Giapponese della Corazzata Spazial-editoriale bolognese Granata Press progettando le testate spaziali Zero, Z Comix e Manga Hero, e scrivendo un saggio enciclopedico sul cinema d'animazione giapponese intitolato Anime. Nell'anno spaziale 1991 passò alla Corazzata Star Comics insieme ad Andrea Baricordi, Andrea Pietroni e Barbara Rossi, insieme ai quali scrisse e sceneggiò un episodio di Lupin III dell'autore giapponese Monkey Punch intitolato Alis Plaudo, pubblicato poi nell'anno spaziale 1994 sulla testata Kappa Magazine. Nell'anno spaziale 1995 ha scritto per Keiko Sakisaka l'episodio Camera 57 - il libro, che è stato pubblicato sul volume antologico Oltre la Porta. Nell'anno spaziale 1996 ha progettato, insieme ad Andrea Baricordi e Barbara Rossi, Mondo Naif, una miniserie sulla quale ha pubblicato i primi due episodi di Gente di Notte, disegnato da Andrea Accardi e raccolti poi in un unico volume ampliato nell'anno spaziale 1997 sotto il marchio della Kappa Edizioni. Nell'anno spaziale 1998 ha scritto una storia per il fumetto italiano Lazarus Ledd, disegnato da Giampietro Costa. Recentemente sta lavorando insieme ad Andrea Accardi per dare un seguito alla sua serie Gente di Notte.

BARBARA ROSSI: Data di nascita: Anno spaziale 1968; Luogo di nascita: Bologna, Italia, Pianeta Terra Abitante a: Bologna, Italia, Pianeta Terra.
Si è diplomata all'Accademia di Belle Arti di Bologna, ed è partita alla scoperta del vasto Universo del fumetto lavorando come letterista per la Corazzata Spazial-Editoriale bolognese Granata Press. Muove i primi passi sul pianeta Manga grazie alla fanzine Mangazine, la prima rivista ad occuparsi seriamente dei fumetti giapponesi in Italia, che ha realizzato insieme ai suoi amici Massimiliano De Giovanni, Andrea Baricordi e Andrea Pietroni. Nel frattempo, la Corazzata Spazial-Editoriale Granata Press inizia seriamente ad interessarsi al fumetto giapponese, facendo diventare Mangazine una vera e propia rivista da edicola. Purtroppo però i nostri eroi ebbero alcuni problemi con la Corazzata Spazial-editoriale e si trasferirono sulla Corazzata Spazial-editoriale Star Comics dove lavorano ancora oggi con il nick di Kappa Boys, curando specificamente testate spaziali come Amici e Starlight. Barbara, oltre a prendere parte alla scrittura del libro Anime, guida al cinema d'animazione, ha scritto insieme ai suoi amici l'episodio Alis Plaudo della serie Lupin III realizzata dall' autore nipponico Monkey Punch. Ha collaborato con altri famosi artisti giapponesi, ed ha firmato l'episodio Camera 30- La nascita, per Oltre la Porta, un volume a fumetti disegnato da Keiko Sakisaka. Nell'anno spaziale 1996 ha sceneggiato una storia autoconclusiva intitolata Il gatto Nero disegnata da Gianmaria Liani e contenuta nella miniserie Mondo Naif. Recentemente è al lavoro per scrivere una nuova storia a puntate per Mondo Naif.

ANDREA BARICORDI: Data di nascita: 7 settembre dell'anno spaziale 1968; Luogo di nascita: Portomaggiore (Fe), Italia, Pianeta Terra; Abitante a: Bologna (dall'età di 3 anni).
Sulla Terra ha frequentato l'Istituto Statale d'Arte, il Corso di Formazione Professionale per Grafici Pubblicitari e l'Accademia di Belle Arti. Si allea con i suoi amici Massimiliano De Giovanni, Andrea Pietroni e Barbara Rossi per formare l'invincibile gruppo dei Kappa Boys, i più famosi promotori del fumetto giapponese in Italia. E' partito alla scoperta dell'universo manga nel 1989, con la Corazzata Spazial-Editoriale Granata Press, curando Zero e Mangazine ed è stato reso noto dalla Corazzata Spazial-Editoriale Star Comics (curando varie testate spaziali da Kappa Magazine a Dragon Ball) con la quale ha iniziato a collaborare dall'anno spaziale 1992. Insieme ai suoi amici crea la Corazzata Spaziale Kappa s.r.l., un'agenzia di servizi per l’editoria ma anche casa editrice spaziale indipendente. In campo editoriale ha scritto insieme ai suoi amici Anime, guida al cinema d'animazione giapponese, e si è occupato dell'aspetto editoriale, redazionale e grafico della maggior parte dei manga pubblicati nella sua patria, curando l'adattamento di Video Girl Ai, Lupin III, Dr.Slump, Arale e ancora molti altri. Ha scritto e disegnato in occasione del 10°compleanno di Martin Mystere uno special deformed della famosa serie, e ha collaborato in un numero di Nathan Never disegnando alcune vignette umoristiche. Ha creato l'immagine del misterioso folletto editoriale Kappa e ha disegnato alcune sue strip per Kappa Magazine e Venom. Ha co-sceneggiato e realizzato lo storyboard di Alis Plaudo, disegnato da Monkey Punch, che ha come protagonista il famoso ladro gentiluomo Lupin III. Scrive un inquietante racconto intitolato Camera 52- Il Lupo per il volume antologico Oltre la Porta disegnato da Keiko Sakisaka e poi coordina la miniserie Mondo Naif, in compagnia di Massimiliano De Giovanni e Barbara Rossi (impreziosita dai disegni di Toffolo, Vinci, Mattioli, Accardi, Semerano e Gabos), per la quale realizza Lambrusco & Cappuccino, disegnato dall’iperbolico Gianmaria Liani. Al di fuori del campo dell'editoria, ha curato per la McCann-Erikson Italiana, l'aspetto grafico del protagonista di uno spot animato, e ha collaborato con la Kodansha per progettare il film d'animazione del piccolo dinosauro Gon. Molti sono i progetti in lavorazione per l'anno spaziale 1997: Il Gioco di Ruolo Ufficiale dei manga, in collaborazione con i maggiori autori delle tre case editrici nipponiche, pubblicato dalla Kappa Edizioni; il compact disc con molte note sigle di cartoni animati rielaborate; uno special umoristico della sexy-killer Erinni per la casa editrice Liberty di Ade Capone, il romanzo a fumetti di Lambrusco & Cappuccino, il soggetto e la sceneggiatura (ancora in attesa di approvazione) per una puntata di Legs Weaver. Recentemente è al lavoro, insieme a Gianmaria Liani, ad un progetto completamente italiano di cui lui stesso è il promotore, basato sul personaggio di Lupin III, il cui autore Ź Monkey Puch. Si tratterà di un libro di 96 pagine strutturato come un film, nel senso che non si tratterà di singoli episodi ma di una sola ed unica storia, di cui lui ha curato il soggetto e la sceneggiatura. Il progetto è nato dietro permesso di Monkey Punch, che ne ha approvato lo stile sia grafico che narrativo. Oltre a questo suo favoloso ed entusiasmante progetto, sta sceneggiando il seguito del suo Lambrusco & Cappuccino per Mondo Naif.

ANDREA PIETRONI: Data di nascita: 10 ottobre dell'anno spaziale 1966; Luogo di nascita: Bologna, Italia, Pianeta Terra; Abitante a: Bologna, Italia, Pianeta Terra.
Sulla Terra ha frequentato l'Istituto Statale d'Arte di Bologna. E' stato da sempre appassionato e incuriosito dall'universo dei fumetti ed è entrato in questo splendido ambiente attraverso la fanzine Mangazine, realizzando articoli sui manga e sugli Anime giapponesi. Successivamente si trasferisce sulla Corazzata Spazial-editoriale Granata Press, per la quale ha curato diverse testate spaziali che si occupavano di materiale nipponico. Nel settembre dell'anno spaziale 1991 esce Anime, guida al cinema d'animazione giapponese. Questo è stato il suo primo libro come autore, scritto insieme ad Andrea Baricordi, Barbara Rossi, Massimiliano De Giovanni e Silvia Tunesi. Alla fine dell'anno spaziale 1991 si trasferisce sulla Corazzata Spazial-Editoriale Star Comics insieme ad Andrea Baricordi, Barbara Rossi e Massimiliano De Giovanni (ossia i famosi e leggendari Kappa Boys), curando insieme a loro il settore editoriale giapponese e specificamente le testate spaziali Techno, Dragon Ball, Maison Ikkoku e Game Over.

E SONO 100!!... Nel mese di ottobre dell'anno spaziale 2000 la rivista ammiraglia della Corazzata Kappa, il Kappa Magazine ha raggiunto il suo 100° mese di pubblicazione. Tanti auguri alla nostra cara ammiraglia e che il suo futuro si erga sempre più in alto a dominare l'universo manga come le torri della splendida città di Bologna, che fiere da secoli si ergono nel cielo di una città che ha visto la nascita di quattro stelle che brillano e brilleranno a lungo nel firmamento dei grandi eroi della storia del fumetto.

© Alessandra "Saeko" Rossi - per gentile concessione dell'autore

  drive index | fumetti | archivio speciali
© Copyright 1999-2004 Stefano Marzorati | a True Romance Production
scrivete a drive