navigazione
drive home page

cinema

home

recensioni

speciali

anteprime
articoli
eventi

rubriche

prossim@mente
strani oggetti
diario americano
dvd world


categorie

musica

cinema

libri

fumetti

database
libri sul cinema


contatti

 

 

drive magazine © Stefano Marzorati 2010

 

JAMES E LA PESCA GIGANTE (JAMES AND THE GIANT PEACH (1996). Regia di Henry Selick; Interpreti: Miriam Margolyes, Pete Postlethwaite; Durata: 79 minuti


STOP MOTION, ATTORI E ROAL DAHL

di Paolo Ferrara

Ecco uno di quei film passato in sordina attraverso il mercato italiano nonostante i grossi numeri al suo attivo. James e la pesca gigante è il film che il regista H. Selick ha realizzato dopo lo splendido Nightmare Before Christmas, ancora una volta un film di animazione in stop motion.
Alcune delle caratteristiche peculiari del famossissimo precedente lavoro tornano tutte anche in quest’opera, dove un’alta qualità di realizzazione si sposa con un gusto particolare nell’affrontare magia, macabro, avventura e commedia, confezionando un cocktail con perfette dosi di brivido e risate per un pubblico di bambini, in qualunque età essi si nascondano.
La storia è tratta da un racconto di uno dei più grandi scrittori per l’infanzia contemporanei, Roal Dahl, sapiente costruttore di moderne fiabe esilaranti e ammiccanti.
Il risultato è un piccolo splendido spettacolo, di rara delizia, da gustare e rigustare in compagnia di qualche pargolo, lasciandosene incantare.
Il film questa volta non è completamente realizzato in animazione a passo uno, ma una sua parte, rispettivamente il prologo e l’epilogo, vede sequenze realizzate con attori in carne ed ossa, dove due malvage zie tutrici, manifesta firma dalla narrativa di Dahl, e un pugno di semi magici portano James sulla strada di un viaggio che sarà un po’ sogno un po’ incubo, mutato, verso una nuova vita ma anche alla scoperta del proprio passato. Il mezzo di trasporto una favolosa pesca gigante, compagni di viaggio un gruppo di stravaganti insetti trasformati come la pesca su una scala di dimensioni maggiori: un dolce ragno femmina, una dotta cavalletta, uno spavaldo bruco, uno scaltro verme e un’anziana coccinella.
Su tutto aleggia una spruzzata di Verne, con viaggi in mare e sotto il mare, mostri marini, un giro in pallone e macchine in perfetto stile vittoriano, ma anche di Poe e di ghost story inglese.
Ulteriore chicca a dare un valore aggiunto a un film che non ne ne avrebbe bisogno, l’apparizione di una guest star del calibro di Jack Skeletron, protagonista di Nightmare Before Christmas, che interpreta il fantasma di un pirata.
L’edizione in dvd, curata da Buena Vista, risulta essere piuttosto dignitosa, con un dietro le quinte, un video musicale tratto dalla bella colonna sonora e qualche trailer. Certo non abbondanza di materiali, ma almeno qualcosa c’è.
Sconsigliato solo a chi odia tutto ciò che gli ricordi d’esser stato bambino.

© 2003 Paolo Ferrara - per gentile concessione dell'autore