voi siete qui: drive index > musica > la scelta di drive: indice > marzo 2001








disco del mese:
Kash


Violent Femmes:

visita la home page ufficiale del gruppo!

 


I CD PIU' INTERESSANTI SEGNALATI DALLA REDAZIONE:

P.J. Harvey - Stories from the City, Stories from the Sea.Torna Polly, più grintosa e vitale che mai, con alcuni amici di vecchia data del giro Nick Cave/Bad Seed. Impatto immediato, grande voce, grandi canzoni.
Tortoise -Standards. Post rock? Math rock? Avant Rock? Al di là delle etichette un album sorprendente, da riascoltare finché non vi entra in testa.

John Cale - Vintage Violence. Ristampa per il geniale gallese, ex Velvet Underground, autore di una proficua ed eclettica carriera solista. Questo disco é ormai un classico!
Bevis Frond -Valedictory Songs. New psychedelia per l'inglese maledetto, che procede imperterrito lungo la sua strada. Ammirevole...

Gary Numan - Pure. Lontana la stagione dei Tubeway Army, un Gary Numan meno glaciale del solito, con brani colmi di furore e arrangiamenti industrial che gli calzano a pennello. L'incontro con i Fear Factory deve avergli giovato...
At the Drive-In- Relationship of Command. Mentre impazzano Limp Bizkit, Korn e Deftones, una nota di merito a questi At the Drive-In, che propongono un bel sound potente e variegato. In vendita al prezzo imposto di 29.900, il che é una bella mossa!

Low - Things We Lost in the Fire. Suono lento, e di nuovo le amtmosfere che li hanno resi famosi. I Low tornano con un album prodotto da Steve Albini. Canzoni per l'inverno che se ne sta andando, buone per la pioggia di primavera.
Jim White - No Such Place. Country? Può darsi, ma con produzione e scrittura superiori alla media. Jim White racconta murder ballads e canzoni di disperazione e isolamento, folks songs per il terzo millennio...

Autori vari - Free the West Memphis. A Benefit for Truth& Justice. Album "benefico", dedicato alla causa della lotta contro le ingiustizie del sistema penale statunitense (ma non solo). Impegnati nella causa un pugno di musicisti di tutto rispetto: tra gli altri Steve Earle, Tom Waits, Supersuckers, Killing Joke, L7, Nashville Pussy, Mark Lanegan...

Died Pretty - Everyday Dream. Ron Peno e Brett Myers continuano l'avventura di uno dei migliori gruppi della scena del rock australiano. la produzione accoglie suoni "tecno" più aggiornati, ma l'anima rimane la stessa, per un album eccellente. Se il mondo fosse più giusto un brano come Brighter Ideas sarebbe sicuramente un hit radiofonico...

Leonard Cohen - Field Commander Cohen. Live album a sorpresa per il grande cantautore canadese. In attesa di capire se il suo ritiro dalle scene sia da considerarsi definitivo, ascoltiamo una scelta delle sue più belle songs, registrate durante la tournèe inglese del 1979. Family - Anyway. Ristampa di quello che rimane uno dei migliori dischi della gloriosa formazione britannica. Roger Chapman con voce al vetriolo rimane insuperato e farebbe mordere la polvere, oggi, a tanti vocalist mezze calzette innalzati sul piedistallo da critica e pubblico...

Segnaliamo inoltre: Steve Wynn - Here come the Miracles: doppio CD dell'ex Dream Syndicate Melvins - Electroretard Hugo Race+True Spirit - Long Time Ago: eccellente doppia antologia per uno degli artisti più sottovalutati degli ultimi anni. Se amate Nick Cave e i Bad Seeds, questo disco fa per voi! OHM: the Early Gurus of Electronic Music: 1948-1980: un cofanetto di 3 cd per scoprire l'affascinante mondo della musica elettronica. Dai pionieri Clara Rockmore e Olivier Messiaen ai moderni Klaus Schulze, Jon Hassell e Brian Eno. Un viaggio tra oscillatori, generatori, nastri magnetici e altri marchingegni...

webmasters: stefano marzorati e grazia paternuosto | drive © stefano marzorati 1999-2004 | a True Romance Production