+ introduzione
   + la bellezza del diavolo
   + teenage death songs

   + articoli
   + discografie
   + bibliografie
   +
links




   + Hades: testi
   +
Hades: official web site
   + Hades: Chapter 11
   +
Halloween: official website
   + Hallow's Eve: testi
   + Heathen: intervista

     




   + Hades: Resisting Success
   + Heathen: Breaking the Silence
   + Heathen: Victims of Deception






HADES
Gruppo statunitense di metal progressivo o "pensante". Nati nel 1985, hanno esordito con Resisting Success (1987), ma è solo con il successivo If At First You Don't Succeed, del 1988, che riescono ad attirare i commenti positivi della critica. Brani come Rebel Without a Brain, Tears of Orpheus e l'elaborata Aftermath of Betrayal, nove minuti di saga basata sull'Amleto di Shakespeare, dimostrano l'originalitˆ del quintetto, che ben si destreggia tra invenzioni fantastiche e tematiche realistiche, elaborando un heavy metal interessante e diversificato. L'uscita del cantante Alan Tecchio (che decide di unirsi ai Watchtower) mette in seria crisi il gruppo. Dopo una prolungata assenza dalle scene Lorenzo rimette insieme la band, aprendo così una nuova stagione della loro carriera.

Formazione: Alan Tecchio: v, / Ed Fuhrmann: ch / Dan Lorenzo: ch / Jimmy Schulmann: bs / Tom Coombs: bt
Discografia:
Resisting Success (Torrid), 1987; If at First You Don't Succeed (Torrid), 1988; Live On Location (Grand Slam), 1991; Exist To Resist
(Black Pumpkin), 1995; The Lost Fox Studio Sessions (Independent), 1998; $avior$elf (Metal Blade), 1998 ; The Downside (Metal Blade), 2000; DamNation (Metal Blade), 2001; Hades 1982-2002, antologia

HALLOWEEN
Heavy metal dal Michigan proposto da un quartetto che non ha mai riscosso grossa fortuna. Caratterizzati da un'immagine horror ispirata alla classica iconografia della festa di Halloween, il gruppo ha avuto il tempo di incidere un solo album, Don't Metal with Evil (1985), dove vengono affrontate tematiche in linea con la loro passione per il macabro. A tutt'oggi la band sembra ancora attiva.

Formazione: Brian Thomas: v / Rick Craig: ch / George Neal: bs / Bill White: bt
Discografia: Don't Metal with Evil
(Metro America), 1985; No One Gets Out (Motor City), 1991; Victims Of The Night (Hellion), 1998

HALLOW'S EVE

Band fondata in Georgia, la sera di Halloween del 1983. Influenzati da Motorhead e Black Sabbath, gli Hallow's Eve producono, nell'arco di tre album, una miscela abbastanza efficace e poderosa di thrash/death metal che guadagna loro un pubblico consistente di seguaci. Soprattutto il secondo lavoro del gruppo, Death and Insanity (1986), rivela le grosse capacita' del quartetto. Ma il suo insuccesso commerciale e il fallimento del successivo Monument (1988) spezzano definitivamente la carriera della formazione. Dopo lo scioglimento, i musicisti del gruppo hanno continuato la loro attività in diverse band locali.

Formazione: Stacy Anderson; v / David Stuart: ch / Tommy Stewart: bs / Paul Kopchinski: bt
Discografia:
Tales of Terror (Metal Blade), 1985; Death and Insanity (Metal Blade), 1986; Monument (Metal Blade), 1988

HARDWARE
Gruppo messicano davvero promettente, inventore di una formula dove si incontrano hardcore e death metal. L'ep d'esordio, Souls Vortex (1992), mostra un gruppo in grado di suonare un death tecnologico e avveniristico davvero inquietante.

Discografia: Souls Vortex (Insmouth), 1992, ep

HEATHEN

Segnalatisi nel 1987 con il demo Pray for Death, sono stati tra i gruppi thrash piu' dotati della scena della Bay Area. Il loro era un thrash tecnico mescolato a fraseggi chitarristici di matrice epica. Con l'album Breaking the Silence (1987), hanno modo di dimostrare le loro doti tecnico compositive, realizzando brani come la macabra Death by Hanging, la fantasy Goblins Blade, la funerea Open the Grave, Pray for Death e la guerresca Save the Skull, non priva di momenti gore. Dopo un periodo di silenzio durato quattro anni, gli Heathen ritornano nel 1991 con un nuovo album, Victims of Deception. La voce di Dave Godfrey White ha conservato intatto tutto il suo antico splendore e la chitarra di Doug Piercy si rivela, come sempre, affilata, come nella cover di Kill the King, cavallo di battaglia dei vecchi Rainbow di Ritchie Blackmore. Molti anni dopo lo scioglimento del gruppo, Lee Altus e Darren Minter hanno collaborato con i tedeschi Die Krupps.

Formazione: Dave Godfrey White: v / Doug Piercy: ch / Lee Altus: ch / Marc Biedermann: bs / Darren Minter: bt
Discografia:
Breaking the Silence (Combat), 1987; Victims of Deception (Roadracer), 1991
pagina successiva > H > Hellion - precedente > G > Gun Club

The Rock and Horror Encyclopedia © Stefano Marzorati 1999/2010 - webmasters: stefano marzorati e grazia paternuosto| drive © stefano marzorati 1999-2004 | a true romance production