voi siete qui: drive index > musica > la band del mese > Gallon Drunk
 
LUGLIO 2001/GALLON DRUNK
 

Nei primi anni Novanta sembravano destinati a prendere il posto dei defunti Birthday Party. La prima formazione dei Gallon Drunk comprendeva James Johnston (voce, chitarra, organo), Mike Delanian (basso), Max Decharne (batteria) e Joe Byfield (maracas). Nati nel 1990 nel Nord di Londra, perdono quasi subito il batterista originale Nick Combes. Alla loro apparizione sulle scene si guadagnano ben presto le attenzioni della critica che li descrive come"una sintesi di elementi disparati, dal soul di Memphis al rockabilly primigenio". Dopo aver realizzato alcuni singoli con l'etichetta del loro manager, la Massive, il gruppo firma un contratto con la Clawfist, per la quale realizza l'album di debutto nel 1992. La produzione un po' scialba penalizza la forza delle composizioni, ma il gruppo ha modo di rifarsi con il successivo From The Heart Of Town, dove i testi notturni e noir di Johnston riescono a entrare efficacemente in empatia con i ritmi voodoo della band (l'album segna anche l'ingresso del nuovo sassofonista Terry Edwards). Le canzoni di Johnston raccontano cupi e disillusi bozzetti di vita metropolitana, scelti tra i milioni di storie offerte dalla "città nuda". Johnston ha suonato anche con i Bad Seeds, e ha collaborato con Edwards in Dora Suarez, un album spoken word realizzato in collaborazione con lo scrittore noir Derek Raymond e tratto dal suo omonimo, splendido romanzo. Dopo un temporaneo scioglimento la band è riapparsa nel 1996 con tre nuovi componenti: Ian Watson (chitarra/tromba), Andy Dewar (percussioni) e Ian White (batteria). La nuova line up sempre saldamente guidata da Johnston realizza In the Long Still Night. Nonostante le ripetute dichiarazioni di Johnston di sciogliere definitivamente il gruppo per imbarcarsi in una carriera solista con il nome di JJ Stone, i Gallon Drunk, dopo un ennesimo ritiro dalla scene, sono tornati, per la terza volta, alla ribalta nell'ottobre del 1999 con un nuovo EP, Blood Is Red, e la colonna sonora del film indipendente di Nicholas Traindafyllidis Black Milk. Ripresa l'attività live, il gruppo ha inciso del nuovo materiale in studio che dovrebbe vedere la luce quest'anno, e si è imbarcato in un tour europeo che probabilmente toccherà anche l'Italia, il prossimo autunno. Nel 2001, James Johnston ha fatto il suo debutto nel mondo del cinema recitando nella horror-comedy The Fall of the House of Usher, basata sul racconto di Edgar Allan Poe e diretta da Ken Russell.

DISCOGRAFIA

Tonite...The Singles Bar (Rykodisc),1992

You, the Night...& The Music (Rykodisc), 1992

Peel Sessions: Clawfist (Dutch East), 1993

From the Heart of Town   (Warner), 1994

Dora Suarez  
1996

In the Long Still Night   (City Slang), 1996

Black Milk, colonna sonora, 2000

webmasters: stefano marzorati e grazia paternuosto - drive © stefano marzorati 1999-2004 - a true romance production

Alcuni siti presenti nel web dove potrete trovare informazioni (notizie, discografie dettagliate, recensioni, interviste) sui Gallon Drunk:

discografia completa del gruppo

un interessante fan site


I gruppi di cui abbiamo già parlato...

Thin White Rope

American Music Club

Television

Joy Division