Voi siete qui: drive index > musica > the rock and horror encyclopedia > articoli > Shuib Niggurath


    + introduzione
   + la bellezza del diavolo
   + teenage death songs
   + articoli
   + discografie
   + bibliografie
   + links



 

   + Il sito della band





   + Occult Rock Library








 



Ghost Orgy - "Lullabies for Lunatics" (Thoth Music - 2005)

Una bella cantante inserita in una band heavy metal non è una novità, il successo commerciale dei Nightwish e Lacuna Coil è la conferma di un fenomeno consolidato ormai da tempo... alla faccia di chi ha sempre stigmatizzato il metal come genere ghostorgymaschilista e machista. A differenza delle ultime tendenze pseudo gotiche sempre più patinate, i Ghost Orgy (...un nome peggiore era difficile da trovare?) sembrano intenzionati a ricondurre il metal gotico nei suoi ambienti più congeniali (???): cripte polverose, vecchi manieri fatiscenti e altri simpatici cliché. I Ghost Orgy, provenienti dallo stato del New Jersey, hanno esordito recentemente con il loro primo disco, Lullabies for Lunatics, pubblicato dalla piccola label Thoth Music, un tentativo di ridare un minimo di originalità al genere non del tutto riuscito ma in grado comunque di risevarci qualche momento interessante. Su una base di classico doom metal "sporcato" da qualche vaga intrusione modernista, specialmente negli arrangiamenti e nelle sonorità, la musica di Lullabies for Lunatics si arricchisce di una viola suonata da Elena Doroftei più come un elemento disturbante e dissonante: su questo sfondo musicale è messa in grande risalto la voce melodica, sensuale e tutt'altro che memorabile della fascinosa Dina Concina, la cui immagine alla Anne Rice rischia di apparire un pò troppo invadente... Il disco soffre dell'eccessiva presenza vocale della Concina, gli spazi ritagliati per le parti strumentali sono davvero irrilevanti ed i musicisti coinvolti perdono l'occasione di far valere il loro talento, una maggiore variazione nelle sonorità avrebbe sicuramente giovato ai brani... Lullabies for Lunatics si limita dunque, nonostante le ambizioni, a essere un lavoro rivolto esclusivamente agli appassionati del genere.

© Giovanni Carta 2005 - per gentile concessione dell'autore

The Rock and Horror Encyclopedia © 1999-2005 Stefano Marzorati - a true romance production