+ introduzione
   + la bellezza del diavolo
   + teenage death songs

   + articoli
   + discografie
   + bibliografie
   +
links



   +
Cro-mags: NYC
   + Doom-Metal.com
   + Crowbar: testi
  + Crowbar: Spitfire Records

 

 
  + The Gothic Milieu
    +
  BNR Metal Pages






 
voi siete qui: drive home page > R&H encyclopedia > indice delle schede > C > Cro-mags
C

CRO-MAGS
La bestia furente dell'hardcore e gli anni ruggenti della scena newyorkese di inizio anni Novanta. Direttamente dal ventre della bestia ecco il gruppo che ha saputo operare un intelligente crossover tra metal e hardcore. Brandelli di cultura straight edge, Hare Krishna combattenti e grossi tatuaggi pipstrelleschi (quelli che adornano il petto del bassista Harley Flanagan) compongono un mosaico minaccioso e inquietante, completato dalla bella copertina di Best Wishes, dove appare una mostruoisa dea Kali scatenata in effetti splatterosi.

Formazione:
Doug Holland : ch / Parris Mitchell Mayhew: ch / Harley Flanagan: bs, v / Mackie: bt

CRONOS
Ex componente degli storici Venom, e' stato autore di una breve carriera solista dagli esiti non molto favorevoli. Un solo disco all'attivo, Dancin' in the Fire, il cui scarso successo commerciale ha notevolmente smorzato le velleita' artistiche dell'ex signore della "bestiale malevolenza". Purtroppo l'hard rock chiassoso ai confini con il thrash proposto da Cronos e dai suoi compagni non aveva alcuna di quella energia e di quell'impegno che aveva reso i primi Venom cosi' perversamente attraenti.

Formazione: Cronos: v, bs / Jimmy C.: ch / Mickey H.: ch / Chris P.: bt
Discografia:
Dancin' in the Fire (Neat), 1990


CROWBAR
Gruppo proveniente dalla Louisiana e, piu' precisamente da New Orleans. Devoti agli stessi riffs sepolcrali di realta' come i Cathedral, gli svedesi Candlemasso i Saint Vitusdi Los Angeles, e allo stesso tempo largamente influenzati anche dallo sperimentalismo hardcore di nomi come i Carnivore e Tad, i Crowbar sono stati definiti, grazie al loro stile doom pesante e ossessivo, come i "Black Sabbath alla codeina". E, in effetti, mai definizione si e' rivelata piu' azzeccata, in quanto i Crowbar aspirano ad essere la colonna sonora funebre ideale ai piu' profondi momenti di depressione. Nell'album d'esordio, Obedience Thru Suffering (1992), il gruppo macina capolavori funerei a bassa frequenza come I Despise, Feeding Fear, Four Walls e A Breed Apart, che denuncia smaccate influenze hardcore alla Black Flag. Su tutto svetta la voce del cantante Kirk Windstein, tutta gloom e doom. Pare che Phil Anselmo, vocalist dei Pantera, sia stato uno dei loro fans piu' accaniti.

Discografia: Obedience Thru Suffering (Grindcore International), 1992; Live+1 (ep, 1994); Time Heals Nothing (1995); Broken Glass (1996); Oddfellos Rest (1998); Sludge: History of Crowbar (2000); Equilibrium (2000); Sonic Excess in Its Purest Form (2003)


CRYPTIC SLAUGHTER

Statunitensi, esordiscono nel 1985 con l'interessante Life in The Grave, un demotape che li impone all'attenzione per l'estrema velocita' dei loro ritmi. Brani mozzafiato e una sincera e consolidata vena nutrita di speed e di hardcore non bastano pero' a garantire al gruppo la sopravvivenza. Dopo tre album in cui continuano a proporre pedissequamente questo loro stile, i Cryptic Slaughter entrano nel limbo, fallendo quegli obiettivi che, invece, formazioni come D.R.I., Suicidal Tendencies e Gang Green colpiranno in pieno. Si sono riformati recentemente e sembra che siano al lavoro su un nuovo album.

Formazione:
Bill Crooks: v / Les Evans: ch / Rob Nicholson: bs / Scott Peterson: bt
Discografia:
Convicted (Metal Blade), 1986; Money Talks (Metal Blade), 1987; Stream of Consciousness (Roadrunner), 1988: Speak Your Peace (1990)
pagina successiva > D > Danzig - precedente > C > Cramps, The

The Rock and Horror Encyclopedia © Stefano Marzorati 1999/2003 - webmasters: stefano marzorati e grazia paternuosto| drive © stefano marzorati 1999-2003 | a true romance production