voi siete qui: drive index > cinema > archivio recensioni > Le regole della casa del sidro


 

 


DAL ROMANZO ALLO SCHERMO/2...

LE REGOLE DELLA CASA DEL SIDRO (The cider house rules) di Lasse Hallstrom, con Tobey Maguire, Michael Caine, Delroy Lindo, Charlize Theron; sceneggiatura: John Irving; produzione: USA; distribuzione: Key Films; commento: ***

Dall'omonimo romanzo di John Irving - qui in veste di sceneggiatore di se stesso - il film racconta le vicissitudini del trovatello Homer Wells (Tobey Maguire) che, cresciuto in orfanotrofio e nutrito a pane e chirurgia ostetricia, sotto l'ala protettrice del dottor Wilbur Larch (Michael Caine), decide un giorno di lasciare il microcosmo dela clinica per lanciarsi alla scoperta del mondo.
Lavorando come bracciante in una piantagione di mele, dividerą gioie e dolori con i braccianti stagionali di colore e conoscerą l'amore con la bionda Charlize Theron, la fidanzata del padrone che si sente sola.
Ma poi un episodio lo farą maturare e, compresa la sua strada, tornerą all'orfanotrofio a continuare il lavoro di Larch.
Vincitore di due premi Oscar - migliore Attore non protagonista (Michael Caine) e migliore sceneggiatura non originale (John Irving) - Le regole della casa del sidro č ben diretto e interpretato, tratta con sapienza e intelligenza un argomento delicato quale l'aborto, ma non emoziona quanto si vorrebbe.
Il regista Lasse Hallstrom (La mia vita a quattro zampe) conferma la sua professionalitą, anche se preferiamo ricordarlo per un capolavoro quale Buon compleanno Mr. Grape, mentre l'Oscar a Caine premia comunque un grande attore.
Da segnalare il bravo caratterista di colore Delroy Lindo nel ruolo di Mr. Rose, il capo dei braccianti.

© Marco Ferrari - per gentile concessione dell'autore

webmasters: stefano marzorati and grazia paternuosto - drive © stefano marzorati 1999-2004 - a true romance production