Jackie Chan official web site

ARCHIVIO:

Cinema/DVD World: Gli spietati, di Paolo Ferrara

Cinema/DVD World: Jabberwocky, di Paolo Ferrara

Generazione X, di Paolo Ferrara, di Kevin Smith

The Black Hole, di Paolo Ferrara

Il mago di Oz, di Paolo Ferrara

 
voi siete qui: drive index | cinema | DVD world: archivio | L'ebbrezza di Jackie Chan

DRUNKEN MASTER (1978). Regia di Yuen Woo Ping; Interpreti: Jackie Chan, Yuen Hsiao Tieng, Huag Cheng Li; Durata: 107 minuti

L’EBBREZZA DI JACKIE CHAN, di Paolo Ferrara

Il mercato italiano del dvd continua a sorprenderci, regalandoci incredibili lacune e impreviste sorprese.
Per tutti gli appassionati del cinema di arti marziali di Hong Kong ad esempio stanno accadendo le cose più bizzarre. Una breve Hong Kong Collection per la ElleU, composta di discreti titoli la cui selezione in alcuni casi lascia parecchi dubbi (come Le Sette Spade della Vendetta, primo film di una serie e con un finale cliffhanger a cui non pare sarà dato un seguito in edizione italiana o il divertente Ultimo Combattimento di Wong, il cui titolo originale è Once Upon A Time in China V. E i precedenti quattro?) e improvvisi rilanci da parte di Columbia, che proprio questo mese ha lanciato quattro titoli, tre con protagonista Jet Li e uno con protagonista Jackie Chan.
La cosa che stranisce di più è il fatto che ancora manchino in un edizione in dvd film di questi due attori che hanno già un edizione italiana perché passati al cinema o in cassetta, e si passi direttamente a inediti che vengono apposta doppiati come in questo caso (e quindi con un costo di produzione maggiore).
Come al solito a noi tocca non lamentarci e cercare di trarre vantaggio da quel che viene proposto.
In fondo questa volta non ci va affatto male: Drunken Master, soffermandosi a parlare di Jackie Chan, è uno dei film culto dell’attore orientale e poterlo finalmente avere in edizione italaina non può che far gongolare tutti gli appassionati.
Il film presenta una formula praticamente perfetta per l’acrobatico ed esilarante Jackie Chan: in pratica non c’è quasi momento di tregua e sipassa da un combattimento all’altro quasi senza soluzione di continuità. La trama è semplice, non offre niente di nuovo sotto il sole e come spessissimo accade in film del genere, ha l’unico scopo di offrire pretesti per le esibizioni degli attori. Ma almeno Jackie Chan fa sua l’ironia e tutto il film (come molti altri dei suoi) diventano un giocattolo con cui è piacevole aver a che fare. Così qualunque situazione può essere ridicolizzata come qualunque oggetto può diventare un arma di fortuna. Se poi lo stile che imparerà il giovane protagonista del film è quello dell’ubriaco (stile realmente esistente) potete immaginare i deliri che vi aspettano.
A differenza di altri attori suoi pari, Jackie Chan non usa corde e utilizza ben pochi effetti speciali durante i suoi combattimenti, basando tutto sulle proprie, incredibili, doti atletiche in combattimenti, per quanto assurdi, realistici.
Nessun uomo volante insomma, nonostante il regista Woo-Ping Yuen sia il coreografo di film come Matrix o La Tigre e il Dragone.
Dal fronte contributi speciali, quando ci s’aspettava il vuoto ci si ritrova con un commento audio, uno di quegli extra che difficilmente ci si sorbirà per intero, ma almeno lo si può considerare un’aprezzabile sforzo.
Vedremo se questo sarà un caso isolato o se qualcuno proseguirà la pubblicazione dei film di Jackie Chan e Jet Li, magari con titoli come Drunken Master 2, oppure Pallottole Cinesi, Terremoto nel Bronx o Mr. Nice Guy, passati da un pezzo per le nostre sale cinematografiche.


© 2003 Paolo Ferrara - per gentile concessione dell'autore

   drive index | cinema | DVD world: archivio

� Copyright 1999-2004 Stefano Marzorati | a True Romance Production
scrivete a drive