ARCHIVIO:

Cinema/DVD World: Gli spietati, di Paolo Ferrara

Cinema/DVD World: Jabberwocky, di Paolo Ferrara

Generazione X, di Paolo Ferrara, di Kevin Smith

The Black Hole, di Paolo Ferrara

Il mago di Oz, di Paolo Ferrara


 
voi siete qui: drive index | cinema | DVD World | Brazil

  BRAZIL (1985). Regia di TERRY GILLIAM; Interpreti: JONATHAN PRYCE, ROBERT DeNIRO, KATHERINE HELMOND, IAN HOLM, BOB HOSKINS, MICHAEL PALIN, IAN RICHARDSON, PETER VAUGHAN, KIM GREIST; Produttore: ARNON MILCHAN; sceneggiatura: TERRY GILLIAM, TOM STOPPARD
e CHARLES McKEOWN
; fotografia: ROGER PRATT; montaggio: JULIAN DOYLE; musiche originali: MICHAEL KAMEN

Certo si poteva sperare in qualcosa di più, ma l’edizione che la Fox ha finalmente dedicato allo splendido Brazil di Terry Gilliam è piuttosto dignitosa.
Ad aggiungersi al film infatti una featurette, un documentario, di circa 30 minuti, con interviste al regista, attori, sceneggiatori dove tutti si chiedono perché “Brazil” senza che una risposta concreta trovi spazio. Per il resto un documentario e il film, che da solo vale sicuramente l’acquisto di questo dvd uscito tra le altre cose con un costo piuttosto contenuto.
Ex Monthy Python, per cui ha realizzato tra l’altro tutte le parti animate, Terry Gilliam mette in Brazil tutte le sue tematiche creando un costrutto intenso e difficilmente classificabile.
Brazil è una commedia, dove chiare sono le influenze del lavoro con il gruppo di comici inglesi.
Brazil è un sogno, con la possibilità di dare sfogo a tutto l’assurdo immaginario di Terry Gilliam, con cavalieri che volano, palazzi semoventi e creature mostruose.
Brazil è un film di fantascienza proiettato in un futuro totalitario e repressivo, figlio di storie come lo splendido 1984 di Gorge Orwell.
Questo tutto insieme: divertente, disarmante, destabilizzante.
Il cast, guidato dal protagonista Jonathan Pryce, comprende nomi come Kim Greist, Ian Holm, Katherine Helmond, Bob Hoskins, Robert DeNiro e un altro ex Python, l’incredibile Michael Palin, qui forse in uno dei ruoli più seri della sua carriera, regalandoci un personaggio a tratti inquietante.
Regia, cast, effetti speciali e trama ci trascinano attraverso situazioni grottesche, assurde, momenti romantici, demenziali, raccapriccianti. È possibile attraversare una vasta gamma delle sensazioni umane nel corso della visone di questo film che si concluderà lasciandovi addosso una traccia di sé, e forse anche una piccola ferita.
Un altro pezzetto di cinema che conquista il suo posto d’onore nel mondo del digitale.

© 2003 Paolo Ferrara - per gentile concessione dell'autore

   drive index | cinema | DVD World i: archivio

Copyright 1999-2004 Stefano Marzorati | a True Romance Production
scrivete a drive