voi siete qui: drive> musica > bloc notes: indice > bloc notes cinque

recensioni
  FLOR - LIVE DEMO

Mi chiedevo da molto tempo che fine avessero fatto i FLOR, uno dei gruppi piu' interessanti italiani di qualche anno fa, quando a sorpresa so che sono attivi e che vorrebbero vedere presto prodotto il loro ultimo lavoro, gią pronto. E mi giunge questo mini cd registrato dal vivo, dove la componente folk si fa piu' marcata. Un ottimo prodotto per segnalare le nuove aperture musicali della band siciliana. Canzoni che fanno pensare, e che si intringono di tristezza come "Per sempre", semplice ed arricchita da una bella armonica che duetta con le chitarre acustiche. Luci e colori é un soft-rock riflessivo, ben cantato da Marcello Cunsolo, una delle voci piu' belle del nostro panorama, con una dizione perfetta. Non ci sono sovrastrutture armoniche, avventure sperimentali, ma canzoni dirette e semplici, sostenute magari da un tappeto ritmico di basso pulsante e batteria incalzante (Come stai) alla Michael Mc Dermott che non e' cosa da poco. Quello che scaturisce al termine dell'ascolto é la grande voglia di raccontare storie personali riarrangiate in musica, episodi della vita dei componenti della band, diari trascritti su un pentagramma. Rimpianti, sogni, delusioni, dolori quotidiani che si riscontrano anche nella vita di ognuno di noi, e che sono un ottimo passpartu' per entrare nelle nostre anime cosi' simili alle loro. In Cosi' sia, che viene introdotta da percussioni e voci arabeggianti e ha un'atmosfera ipnotica e subacquea - grazie anche all'ottimo organo, fa capolino la mediterraneitą di questa originale e onesta band, troppo presto dimenticata dai media italiani e dalle grandi case discografiche. Nessun crossover, nessuna convulsione chitarristica e atteggiamenti da rockstar ma, come ho gia' scritto, un'ottimo esempio di genuinita' ed immediatezza pacata. Originali con pochi accordi, canzoni scarne come un deserto dalla bellezza stellare. Nei Flor c'e' solo questo, abbastanza comunque.

webmasters: stefano marzorati e grazia paternuosto - drive copyright stefano marzorati 1999-2002 - a True Romance Production