+ introduzione
   + la bellezza del diavolo
   + teenage death songs

   + articoli
   + discografie
   + bibliografie
   +
links




   +
Annihilator: testi
   + Annihilator: official site

      + The Gothic Milieu
   +
Century Media Records
   + A tribute to Nordic Black Metal
   +
  deathmetal.com 






 
 
 
voi siete qui: drive index > R&H encyclopedia > indice delle schede> A > Angel Corpse
A

ANGEL WITCH
Definiti come i padri legittimi del rock satanista, sia a livello lirico che iconografico, gli Angel Witch nascono nel 1987 con il nome di Lucifer ad opera del cantante e chitarrista Kevin Heybourne. Cambiato il nome in Angel Witch, il gruppo, fautore di una musica fragorosa e fortemente ispirata all'occulto, si pone subito tra i cantori pił rappresentativi di quell'amore per la parte oscura dell'esistenza che caratterizza altri gruppi della New Wave of British Hevy Metal. Il contratto con la Emi porta solo all'incisione del singolo Sweet Danger e di un brano, Baphomet, che viene incluso nella compilation Metal for Muthas. Con il successivo approdo alla Bronze il gruppo riesce a realizzare finalmente il disco d'esordio, Angel Witch, che rimane ancora oggi un classico dell'heavy metal "occulto". Caratterizzato dallo stile chitarristico molto personale di Heybourne e dalla sua voce lancinante, l'album sfodera un memorabile repertorio di brani come The Sorcerers, Angel of Death, Devil's Tower, Atlantis e White Witch. Dopo un primo scioglimento, dovuto alle scarse vendite, Heybourne riforma il gruppo nel 1984, ma il fallimento commerciale sembra destinato ad accompagnarli costantemente, mettendo a repentaglio la sopravvivenza della band. Le atmosfere genuinamente dark e demoniache di brani come Evil Games, Afraid of the Dark (in Screamin'n'Bleedin') oppure di Straight from Hell e di Undergods (da Frontal Assault) non sembrano avere presa su un pubblico piu' vasto. Un tour con i Laaz Rockit li salva dall'oblio, suscitando un certo interesse da parte del pubblico. Verso la fine del 1989 Heybourne decide di trasferirsi a San Francisco, dove ripristina il rock tenebroso degli inizi con l'aiuto di una nuova formazione.

Formazione: Kevin Heybourne: v, ch / Grant Dennison: ch / Peter Gordelier: bs / Spencer Holman: bt
Discografia:
Angel Witch (Bronze), 1981;  Screamin'n'Bleedin' (Killerwatt), 1986; Loser (ebronze) 1985, ep; Frontal Assault (Killerwatt), 1990; Dr. Phibes (Rawpover), 1987, ristampa del primo album con l'aggiunta di Dr. Phibes e di altri due brani tratti dall'ep Loser; Live (Metal Blade), 1996, live; '82 Revisited (IRS) 1998 live; Angel Witch (Castle Communications) 1999; Sinister History (Zoom Club Records) 2000; Resurrection (Zoom Club Records) 2000; Live at the London Astoria ( Zoom Club Records) 2000

ANNIHILATOR
Band di Vancouver formata nel 1985 dal chitarrista e compositore Jeff Waters. Gli Annihilator sono stati tra i gruppi piu' rappresentativi e articolati della scena power/thrash metal canadese. Il cantante originario, Randy Rampage, e' stato ben presto sostituito da Coburn Pharr. Arrangiamenti molto elaborati e un gusto per la composizione complesso ed ipertecnico caratterizzano la produzione della band che indulge pesantemente in certe atmosfere horror soprattutto nel primo album, Alice in Hell, dove trovano spazio pezzi come Schizos Are Never Alone, Alison Hell, Ligeia, Human Insecticide e Burns Like a Buzzsaw Blade. Il successivo Never Neverland attenua un poco questi toni ma, allo stesso tempo, non riesce a ripetere l'incredibile successo del primo album. Nel corso degli anni la band si sposta su sonoritą pił accessibili, per ritornare, con il recente Criteria for a Black Widow (1999) alla ruvidezza degli esordi.

Formazione: Coburn Pharr: v / Jeff Waters: ch / Dave Davis: ch / Wayne Darley: bs / Ray Hartmann: bt
Discografia:
Phantasmagoria (self released), 1986; Alice in Hell (Roadracer), 1989; Never Neverland (Roadracer), 1990; Set The World on Fire (Roadrunner), 1993; Bags of Tricks (Roadrunner), 1994; King of the Kill (Music for Nations), 1994; Refresh the Demon (Music for Nations), 1996; In Command Live (Roadrunner), 1996; remains (MFN) 1997; Criteria for a Black Widow (Roadrunner), 1999; Carnival Diablos (Metal- Is); Waking the Fury (Metal-Is) 2002

ANVIL
"Quello di cui sono fatti i sogni heavy metal...", cosi' la rivista Sounds definiva i canadesi Anvil molti anni fa. Il gruppo viene formato a Toronto nel 1978 dal cantante e chitarrista Lips, usando il suo stesso nome. In seguito a beghe legali sorte con un altro gruppo di dance music, la band e' costretta a cambiare il nome in Anvil. Con questa denominazione incidono l'album Hard'n'Heavy nel 1981, che ottiene recensioni favorevoli. Ma l'attenzione della critica non e' solo per il preciso drumming del batterista Reiner e per Lips, vero e proprio animale da palcoscenico, ma soprattutto per i violenti testi a sfondo sessuale che costellano il disco e che procurano al gruppo gli attacchi del movimento per la liberazione della donna. Il fatto poi che Lips si avventi sulle corde della propria chitarra armato di un vibratore non fa che accendere la polemica ancora di piu'. Un rapporto sfortunato con la casa discografica, la Attic, li porta a una promozione piuttostio scarsa, anche se le vendite del primo album e dei successivi Metal on Metale Forged in Fire lasciano ben presagire per il futuro del gruppo. Il metal degli Anvil e' ostile, aggressivo, violento, pesante e il gruppo non sostituisce mai l'ossessione poer il culto della velocita' alla padronanza tecnica e alla musicalita' delle composizioni. I problemi sembrano risolversi con il passaggio alla Metal Blade, principessa delle etichette indipendenti metal, che pubblica i due nuovi dischi del gruppo, Strenght of Steel e Pound for Pound, edito solo in America. Spesso paragonato al capolavoro del gruppo, Metal on Metal, Pound for Pound presenta ancora una volta la voce di Lips con il suo approccio brutale e il suo modo di cantare in modo quasi psicopatico che si adatta perfettamente allo stile del gurppo. Assieme ai Voivod gli Anvil sono stati uno dei gruppi piu' validi della scena canadese, dando vita ad alcuni classici del genere piu' crudamente heavy. L'ultimo Past and Present - Live (1989), contiene versioni dal vivo dei loro migliori brani, da Mothra (dedicato a uno dei tanti "mostroni" compagni di Godzilla) a 666. Ma il successo degli esordi appare lontano e il gruppo sembra scompartire nell'ombra. Dopo quattro anni di silenzio gli Anvil tornano alla ribalta nel 1992 con un nuovo disco, Worth the Weight e con una formazione rinnovata. Dave Marino, infatti, sostituisce Dave Allison, uno dei membri fondatori. Lo stile, seppure rinnovato, e' quello di sempre: il power di Infanticide e di Bushpig, l'acustica Sadness che fa quasi da prologo alla conclusiva Love Me When I'm Death.

Formazione: Steve "Lips" Kudlow: ch / Dave Marino: ch / Ian Dickson: bs / Robb Reiner: bt
Discografia: Hard'n'Heavy (Attic), 1981; Metal on Metal (Attic), 1982; Forged in Fire (Attic), 1983; Strenght of Steel (Metal Blade), 1987; Pound for Pound (Metal Blade), 1988;  Past and Present - Live (Metal Blade), 1989, live; Worth the Weight (Mausoleum), 1992; Plugged in Permanent (Hypnotic), 1996; Absolutely No Alternative (Hypnotic), 1997; Speed of Sound (Hypnotic), 1999; Anthology of Anvil (Hypnotic), 1999

ARTILLERY
Gruppo thrash danese formatosi nel 1982. Fautori di un cocktail tra Black Sabbath e gli stilemi piu' classici del thrash. Orrore e fantascienza dominano i loro testi, come Deed of Darkness e King, Thy Name is Slayer sull'album d'esordio Fear of Tomorrow (1985) e Therapy e Decapitation of Deviants sul secondo Terror Squad (1986).

Formazione: Flemming Ronsdorf: v / Michael Stutzer: ch / Morten Stutzer: ch / Peter Torsland: bs / Carsten Nielsen: bt
Discografia:
Fear of Tomorrow (Neat Records), 1985; Terror Squad (Neat Records), 1986; Artillery (Neat Records), 1988; By Inheritance (Roadracer), 1990
pagina successiva > A > Asphyx - precedente > A > Alley Cats

The Rock and Horror Encyclopedia © Stefano Marzorati 1999/2010 - webmasters: stefano marzorati e grazia paternuosto | drive © stefano marzorati 1999-2010 | a true romance production